Home Notizie Ai Bani di Ardesio due rappresentazioni carnevalesche della tradizione alpina

Ai Bani di Ardesio due rappresentazioni carnevalesche della tradizione alpina

Dopo 17 anni di assenza domani ai Bani di Ardesio saranno riproposte
due manifestazioni carnevalesche tipiche della tradizione alpina: “La Mascherada dol Magnà” e “Ol testament dol Burtulì”.

«Sono rappresentazioni – spiega il presidente della Pro Bani Claudio Filisetti – con cui vengono anche veicolati messaggi in chiave ironica. Con la la Mascherada dol Magnà viene presentata una sorta di rivalsa sulle autorità, mentre con Ol testament dol Burtulì è un po’ anche l’occasione per ripercorrere l’ultimo anno e tracciare il da farsi». È purtroppo andata persa la memoria di un’altra rappresentazione che veniva portata in scena ai Bani: “Ol Barber”.

Durante la rappresentazione si aggirano sulla scena due personaggi enigmatici: un diavolo vestito di pelli animali, tenuto a bada con catene da un guardiano, che vuole essere l’antagonista delle autorità e una figura grottesca rappresentante un uomo sulle spalle di una donna, ambedue mascherati, che rappresentano una vecchia che porta a spalle un alpino in ricordo della prima guerra mondiale.

Con le manifestazioni tradizionali del carnevale alpino vengono riproposti personaggi tipici della vita di un tempo ma in contesto in cui leggi, divieti e limitazioni spesso vengono scardinate. La chiave è divertente e spesso irriverente.

L’ultima rappresentazione venne messa in scena esattamente 17 anni fa: sabato 22 febbraio 2003.

L’appuntamento prenderà il via alle ore 15 di sabato 22 febbraio presso piazza don Brignoli ai Bani di Ardesio. A seguire presso il bar del Circolo un pomeriggio in compagnia di chiacchiere e frittelle.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here