Home Notizie Lavoro, “In Val Seriana non trovo tornitori specializzati”

Lavoro, “In Val Seriana non trovo tornitori specializzati”

Trovare lavoro è il problema di tanti giovani, alcuni dei quali si spingono anche in altri Paesi in cerca di un’occupazione. 

Può sembrare paradossale che al contrario alcuni imprenditori siano in difficoltà nel trovare risorse umane, soprattutto profili specializzati. In Val Seriana un’azienda è da mesi alla ricerca di tornitori in grado anche di programmare la lavorazione dei macchinari.

Vanni Bolis«Noi siamo alla ricerca di tornitori esperti che siano in grado di programmare e attrezzare una macchina in maniera autonoma e non siamo in grado di trovarli – afferma Vanni Bolis, direttore della O.Me.Ca. di Colzate (e console onorario di Haiti) -. Trovare manodopera qualificata in Valle non è facile, abbiamo trovato tornitori che risiedono nella cintura di Bergamo, ma fino a Colzate non vogliono spingersi. La ricerca è partita già lo scorso autunno, quando ci sono stati i nuovi innesti». 

Le risorse umane possono fare la differenza e per questo le aziende cercano di investire sui dipendenti. «La formazione è importante – continua Bolis -, abbiamo cominciato a formare in casa i nostri ragazzi, che seguono percorsi interni. Siccome il mercato chiede di avere persone in grado di attrezzare le macchine anche per pochi pezzi, abbiamo bisogno di più persone preparate».

Le conclusioni secondo l’imprenditore? «Penso che per le persone che vivono questa Valle il messaggio possa essere quello di approfittare di un’opportunità di lavoro come questa (come quelle che danno anche altre aziende del territorio), senza dovere andare all’estero o chissà dove: se ci sono possibilità qui è bene cercare di coglierle».

8 COMMENTI

  1. Ai miei tempi funzionava così, si assumevano dei giovani ragazzi e poi col tempo e la pazienza li si addestrava.
    Oggi tutti purtroppo non hanno più tempo e pazienza, tutto va di corsa.

    • Toni di Baciòc, poni dei quesiti qui a cui difficilmente si può dar risposta. Senti direttamente il console onorario di Haiti, forse lui si ha info più dettagliate per te.

  2. Condivido, la formazione deve essere a carico dell azienda,il tutto e subito e magari pagato con due fave ha rotto le scatole,per non dire altro.

  3. Le risposte che leggo qui sopra, hanno tutte un fondo di verità.
    Ma la cosa che subito balza all’occhio è che sono scritte in gran parte da gente a cui gli rode…
    Cosa gli rode?
    Con un po di fantasia, ci possiamo rispondere da soli.
    Un saluto a tutti, ma proprio a tutti.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here