Home Bergamo Con La Valigia La pandemia non ferma l’emigrazione dei bergamaschi

La pandemia non ferma l’emigrazione dei bergamaschi

La pandemia ha probabilmente solo rallentato il fenomeno della migrazione dei bergamaschi. 

«Confermo – afferma il presidente dell’Ente dei Bergamaschi nel Mondo Carlo Personeni -, la pandemia non ha fermato questo fenomeno. Chiaramente siamo rimasti chiusi in casa per alcuni mesi e in quel periodo non vi sono stati spostamenti. Per il resto i nostri concittadini, in particolare giovani, hanno ripreso a emigrare. Questo ci fa riflettere in quanto se in un periodo come questo si continua a lasciare il Paese significa che la motivazione è forte. Non ho le statistiche di questi mesi ma penso che il fenomeno riprenderà».

«I Paesi – continua Personeni – che più stanno raccogliendo l’interesse dei nostri conterranei sono la Germania, la Francia, la Svizzera, il Benelux e riprenderanno sicuramente le partenze anche verso gli Stati Uniti. Fa specie che molti giovani partano perché qui non trovano la possibilità di un posto di lavoro. L’impressione è che siano legati all’idea che se non vengono presentati dalla persona che conta fanno fatica, anche se non è vero. Andare all’estero all’avventura diventa problematico, per prima cosa perché serve una buona padronanza della lingua. La nostalgia non è più un problema in quanto è possibile restare in contatto con le nuove tecnologie. Ma ma non è tutto così scontato. Non è che andando all’estero si trova lavoro in automatico. E’ anche vero che le opportunità di reddito sono diverse, anche se il costo della vita è in proporzione maggiore». 

Un approfondimento verrà trasmesso martedì 8 giugno alle ore 19 con il settimanale Target ( canale 88 del digitale terrestre). E’ possibile seguire la programmazione televisiva di Antenna2 anche in streaming  https://players.fluidstream.it/Antenna2TV/

Vivi all’estero e vuoi raccontare la tua storia per “Bergamo con la valigia”? Scrivi a info@antenna2.it.