Home Notizie Una mascotte per le Contrade di Clusone

Una mascotte per le Contrade di Clusone

La mascotte Ovelix

Le Contrade di Clusone ritornano in piazza. E partono all’insegna della simpatia, presentando la loro mascotte.

Due anni fa, prima della pandemia con l’aiuto di alcuni volontari, era partito il progetto per riportare in vita le contrade. A distanza di due anni un gruppo spontaneo di simpatizzanti, che vogliono valorizzare le tradizioni, si sta ritrovando per ridare vita e continuità al progetto.

Le contrade sono quattro: Città Alta (Azzurro), Città Bassa (Verde), Fiorine (Rosso) e Centro Storico (Giallo). «In questi giorni ci si sta confrontando per preparare il 2022 con attività che animeranno l’altopiano. Tante le idee e le iniziative proposte ma ancora non possiamo svelare nulla», dicono i componenti del gruppo.

Una novità però c’è: la mascotte Ovelix. Perché è fatta così? «Partiamo dal cappello, ovviamente è quello dei Baradeì Alegher. Il busto a forma di uovo richiama la tradizione di Re uovo, la bellissima festa che un tempo si faceva a Clusone. La fibia della cintura rigorosamente il nostro Orologio Planetario, simbolo di Clusone. Sotto la cintura i 4 colori delle contrade: azzurro Città Alta, verde Città Bassa, rosso Fiorine e giallo Centro Storico».

Il disegno è a cura di Romina Percassi e il nome è un chiaro riferimento ad Obelix, il famoso eroe dei fumetti amico di Asterix, a cui Ovelix assomiglia.

«Seguiteci sui social #ClusoneInContrade il nostro motto è #PARTECIPARE», concludono i componenti del gruppo.