Home Notizie Offerta di due aziende seriane per le aree dell’ex Cotonificio Honegger

Offerta di due aziende seriane per le aree dell’ex Cotonificio Honegger

L'ex cotonificio Honegger come si presenta oggi

Una cordata formata da due aziende della Valle Seriana, la Royaltex di Casnigo e la Fassi Gru di Albino, ha presentato al giudice fallimentare un’offerta per acquisire l’area industriale dell’ex Cotonificio Honegger, tra Albino e Nembro. Era la quarta asta. Finora le precedenti erano andate deserte.

L’offerta presentata dalla Redorta Investments, la srl formata dalle due aziende seriane, è stata l’unica. L’importo: 5 milioni e 635 mila euro. Matteo Bertasa della Royaltex, azienda di biancheria per la casa, è l’amministratore unico di questa cordata. Ha dichiarato a L’Eco di Bergamo che la sua azienda ha bisogno di più spazio e l’obiettivo è di trasferirsi in quest’area. Bertasa ha detto anche che con la Fassi Gru si è sviluppata una buona sinergia e che le due aziende non vedono l’ora di riqualificare l’area all’ingresso di Albino.

L’asta si è svolta il 19 gennaio e l’offerta potrà essere ritenuta definitiva se entro dieci giorni non ci saranno rilanci cauzionati superiori di almeno il 10%.

Quella del Cotonificio Honegger è un’area di 94 mila metri quadrati. Si tratta dell’intero comparto produttivo dismesso, esclusa la centrale idroelettrica acquistata all’asta a settembre dal Consorzio di bonifica della Media Pianura bergamasca per un importo di un milione e 530 mila euro.

A fine 2021 per le aree dell’ex Cotonificio si erano aperte nuove prospettive. Merito di uno studio idraulico che ha mantenuto tutta la potenzialità edificatoria e reso quindi appetibile il comparto per futuri investimenti (ne avevamo scritto qui).