FeaturedNotizie

Fondi dalla Regione, a Villa d’Ogna una parete per l’arrampicata

Tempo di buone notizie per il Comune di Villa d’Ogna. In poche settimane è arrivata la conferma di tre contributi. In tutto oltre mezzo milione di euro per interventi e progetti. Le novità sono state annunciate dalla sindaca Angela Bellini nelle sue comunicazioni al termine dell’ultima seduta di Consiglio comunale.

Il contributo più cospicuo è di 443 mila euro ed è stato assegnato dalla Regione Lombardia nell’ambito del bando “Rigenerazione Urbana”. Servirà per riqualificare l’edificio che ospita la biblioteca e trasformarlo così in “Casa della cultura” (ne abbiamo già scritto qui).

Sempre dalla Regione sono poi arrivati altri fondi. «Nell’ambito degli interventi finanziati con il cosiddetto Piano Lombardia – ha detto la prima cittadina -, il 1° marzo è stato assegnato al Comune di Villa d’Ogna un contributo di 30.000 euro per la realizzazione di una parete di arrampicata all’interno del palazzetto dello sport Fausto Radici. Si aggiunge così un’altra disciplina sportiva nella nostra palestra. Questo contributo sarà oggetto di una prossima variazione di bilancio».

Ma non è finita. «Su proposta dal Ministero per la coesione territoriale il 18 febbraio 2022, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale la ripartizione del Fondo per la progettazione territoriale. Al nostro comune è stato assegnato un contributo di 23.966,44 euro per ogni annualità 2021 – 2022. Tali fondi finanzieranno la redazione di proposte progettuali e progetti di fattibilità che andremo a definire prossimamente. Anche questo finanziamento sarà oggetto di una prossima variazione di bilancio», ha aggiunto Angela Bellini.

L’Amministrazione comunale punta inoltre ai fondi del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). In particolare, sono state presentate domande di finanziamento per due opere che riguardano la scuola primaria. La prima prevede la realizzazione di una nuova mensa per un importo di 256.080 euro. La seconda prevede la costruzione di una nuova palestra attraverso la copertura del campetto esterno vicino al palazzetto dello sport. L’importo previsto per questo secondo intervento è di 1.316.320 euro. I due progetti sono già stati inseriti nella graduatoria del fabbisogno regionale per l’edilizia scolastica.

«La scelta di realizzare un locale adibito a mensa per gli alunni della scuola primaria vuole andare incontro ai bisogni delle giovani famiglie, tanto da favorire la conciliazione vita-lavoro, proponendo ai nostri ragazzi un nuovo servizio e un nuovo modo di fare scuola – ha spiegato la sindaca -. Invece la scelta di realizzare la copertura del campetto esterno alla palestra, raramente utilizzato, è fondamentale per permettere la contemporaneità di più attività sportive anche in orario scolastico e soddisfare le varie richieste delle nostre associazioni sportive».

Sempre nell’ambito del Pnrr, l’amministrazione di Villa d’Ogna ha condiviso con 24 Comuni del territorio la scelta di partecipare al bando del Ministero per la Transizione Ecologica per l’installazione di eco-isole intelligenti. A Villa d’Ogna si prevede di installarne 3.

«Anche questa è un’azione che ha l’obiettivo di migliorare le buone pratiche della raccolta differenziata e di conseguenza innalzare il livello di differenziata che in questi due anni ha riscontrato una leggera flessione negativa – ha detto ancora Angela Bellini -. Con l’installazione di queste nuove eco-isole si vuole anche riqualificare alcune zone del paese sostituendo, nello specifico, le campane di raccolta vetro e barattolame».

Condividi su:

Continua a leggere

Ciclabile della Val Seriana, in arrivo le casette dei bambini
Ardesio, torna la giornata ecologica: si cercano volontari