Notizie

Rapina una farmacia ad Alzano, 39enne in carcere

Accusato di rapina aggravata, un 39enne italiano è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto dai militari della sezione operativa della Compagnia Carabinieri di Bergamo.

I fatti risalgono al 24 settembre. L’uomo, con il volto coperto da una mascherina FFP2, è entrato in una farmacia di Alzano Lombardo e, sotto minaccia di una siringa che lui diceva infetta, si è fatto consegnare circa 320 euro da una delle due farmaciste presenti all’interno del locale. Una volta raccolto il denaro, l’uomo si è dato alla fuga a piedi, verso la stazione Teb.

Subito dopo la rapina sono iniziate le ricerche da parte delle pattuglie della Compagnia carabinieri di Bergamo. Nel frattempo sono state analizzate accuratamente le immagini di videosorveglianza della farmacia, in maniera tale da raccogliere quanti più dettagli possibili sui tratti somatici del rapinatore.

Le ricerche, proseguite in maniera serrata anche nei giorni successivi, hanno portato a rintracciare il 39enne con precedenti per reati contro il patrimonio. L’uomo è stato associato presso il carcere di Bergamo in stato di fermo. Il Giudice per le indagini preliminari di Bergamo, concordando con le risultanze investigative, ha convalidato la misura precautelare disponendo la custodia in carcere del rapinatore.

Condividi su:
Categorie: Notizie
Tag:

Continua a leggere

Due coniugi di Villa d’Ogna arrestati per droga
PromoSerio eventi 7-9 ottobre 2022