Home Notizie La musica in immagini per raccontare le case di riposo

La musica in immagini per raccontare le case di riposo

Concorso fotografico case di riposo
Un momento delle premiazioni

La musica ci resta attaccata alla vita. Basta un motivo, una melodia, un ritornello per far riaffiorare ricordi. Ci sono momenti che hanno una loro colonna sonora, come spezzoni di un film. Alla Fondazione «Cardinal Gusmini» di Vertova dev’essere quindi venuto spontaneo legare il 16esimo concorso fotografico per le case di riposo al tema della musica. Le premiazioni si sono tenute ieri (lunedì 7 settembre), nel corso di un pomeriggio di festa.

«Di solito, il concorso era all’interno della Settimana d’argento, ma per diversi motivi è stato sganciato da questa iniziativa – ci ha spiegato Manuela Loglio, del servizio animazione –. Abbiamo però voluto mantenerlo come momento importante. Per noi animatori, anzitutto, che abbiamo la possibilità di incontrarci e confrontarci. Ma anche per gli ospiti, che possono così esprimere i loro sentimenti e le loro emozioni».

Attraverso il concorso fotografico, ha detto ancora Manuela Loglio, c’è il desiderio di «immortalare i momenti più belli, dove i nostri ospiti stanno bene, si emozionano, vivono quotidianamente all’interno delle strutture». È stata scelta la musica come tema perché «è quel veicolo che per tutta la vita riesce a scavare all’interno di ognuno di noi, rievocare ricordi molto importanti. Le fotografie che sono state messe in mostra danno risalto a cos’è la musica per ogni persona: da chi suona uno strumento, a chi semplicemente si mette ad ascoltare la musica della natura, a chi canta una canzone. Siamo contenti perché in tante di queste fotografie saltano fuori le emozioni che gli ospiti stanno vivendo in quel momento. Del resto, è noto a tutti che la musica è anche una terapia».

Sono state dieci le case di riposo che hanno partecipato all’iniziativa: oltre a Vertova, Spirano, Gazzaniga, Gandino, Brembate Sopra, Casnigo, Lovere, Leffe, Cene e Clusone. Le immagini più belle sono state scelte dal Circolo fotografico di Gazzaniga nell’ambito di tre categorie: «Fedeltà al tema», «Originalità» ed «Emozione». I riconoscimenti sono andati a Lovere, Gandino e Cene. Mentre all’interno della Fondazione «Cardinal Gusmini», per le stesse categorie, sono stati premiati il Centro diurno integrato, il nucleo Alzheimer e Casa Serena.