Home Notizie Sconfinano nel territorio bergamasco, fermati 6 cacciatori bresciani

Sconfinano nel territorio bergamasco, fermati 6 cacciatori bresciani

Nella zona del Passo dei Campelli, in valle di Scalve, nel territorio di Schilpario, gli uomini del Nucleo Ittico/Venatorio della polizia provinciale insieme alla vigilanza venatoria volontaria hanno identificato sei soggetti a cui hanno contestato numerosi illeciti in relazione all’attività venatoria non autorizzata.

Gli agenti si sono mossi sulla base di alcune segnalazioni di cacciatori della zona in merito alla presenza di colleghi non autorizzati provenienti dal confinante Comprensorio Alpino della Media Val Camonica.

Polizia provinciale nucleo ittico venatorio-3

I sei, attraverso un appostamento mattutino, sono stati fermati in una zona di divieto assoluto di caccia per la presenza di un valico montano di tutela delle rotte di migrazione.

Durante il controllo sono stati rinvenuti, occultati dagli stessi cacciatori, ma non sfuggiti ai binocoli della Polizia provinciale, due esemplari di gallo forcello abbattuti nel corso della battuta di caccia: uno dei sei soggetti invece è stato fermato subito dopo l’abbattimento di un esemplare di coturnice, specie non cacciabile in Valle di Scalve in quanto presente con una popolazione esigua e quindi oggetto di particolare tutela.

Polizia provinciale nucleo ittico venatorio

Ai soggetti sono stati contestati – a vario titolo – la caccia senza autorizzazione, in zona di divieto, lo sconfinamento dal vicino comprensorio e la mancata annotazione dei capi sul tesserino venatorio regionale: la fauna rinvenuta è stata sequestrata, così come il fucile e le munizioni impiegate nell’abbattimento illegale della coturnice.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here