Home Notizie Clusone, ricorso al Tar per la variante dell’ex Mirage

Clusone, ricorso al Tar per la variante dell’ex Mirage

Clusone, ex Mirage

I 750 metri di superficie commerciale concessi con l’approvazione definitiva della seconda Variante al Piano Integrato d’Intervento ex Mirage a Clusone non solo hanno raccolto il voto contrario delle minoranze in consiglio comunale (leggi l’articolo sull’adozione e sull’approvazione definitiva) ma hanno suscitato anche la reazione di alcuni commercianti e cittadini che nei giorni scorsi hanno inoltrato al Tar di Brescia il ricorso contro il cambio di destinazione d’uso dei locali.

«La decisione è scaturita – si legge nel comunicato inviato dal consiglio direttivo ai soci dell’Associazione Clusone Centro – dopo l’indisponibilità dell’Amministrazione a volere abbandonare la proposta di variante degli imprenditori proprietari e al successivo totale respingimento delle Osservazioni presentate dall’Associazione al Consiglio Comunale».

L’area dell’ex Mirage

«Le osservazioni – continua il comunicato – si riferivano in particolare alla mancanza assoluta dell’interesse pubblico di tale modifica tenuto conto dei circa sessanta negozi attualmente sfitti, al grave rischio di snaturare ulteriormente il centro storico programmandone lo sviluppo all’esterno dello stesso e al venire meno del rispetto delle regole originariamente concordate con gli attuatori del piano integrato e alla sottovalutazione dell’impatto paesaggistico rispetto al Monte Crosio e all’ingresso della cittadina».

Clusone, centro storico, Piazza Paradiso

«Apprendo che nell’ultimo consiglio comunale – afferma il presidente dell’Associazione Gino Percassi – il sindaco avrebbe dichiarato che i fondi messi a disposizione per il commercio e per il centro storico potrebbero non essere devoluti in quanto negativo sull’atteggiamento di alcuni commercianti. Mi auguro che da un’aula consigliare non escano differenze tra cittadini di serie A e B e pertanto inviterei l’amministrazione e il sindaco a rivedere questa valutazione che spero sia una scivolata e non il vero pensiero del primo cittadino di Clusone».

Clusone, ex Mirage

2 COMMENTI

  1. Effettivamente per quelli che han visto come era stato costruito il bellissimo cinema Mirage,a bassissimo impatto ambientale malgrado l’epoca in cui fu edificato,paragonarlo a questo scatolone brutto ed invasivo é proprio un offesa.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here