Home Notizie Punto nascita di Piario: «Senza avrei partorito in auto»

Punto nascita di Piario: «Senza avrei partorito in auto»

L'ospedale di Piario

Sono Erica, una mamma che ha partorito al punto nascite di Piario. Insieme ad altre 10 mamme Anita, Anna, Daniela, Marika, Ramona, Romina, Sara, Simona, Lia e Laura abbiamo deciso di scrivere una lettera e di farla pubblicare in modo che la nostra esperienza molto positiva possa raggiungere il maggior numero di persone possibile.

“Il punto nascita di Piario, il posto dove mamme e bimbi hanno un nome e si sentono accolti come in famiglia. Ciò non si può dire di altri grandi ospedali, dove la frenesia per la mole di lavoro ti riduce ad essere un numero su tanti. Mi hanno insegnato che spesso la qualità ha molto più valore della quantità… Sarebbe utile rivedere le priorità e, anziché basarsi sui numeri, capire l’importanza che ha per una neo-mamma un buon servizio.
Io devo ringraziare di aver avuto la mia bimba prima della data prevista per la chiusura. Possono provare a spiegarti i dolori del parto, ma alla prima esperienza tutto è sconosciuto e nuovo.
Io sono arrivata al pronto soccorso in codice rosso, già dilatata di 10 cm, pronta per dare alla luce la mia creatura che, avessi dovuto percorrere più km, avrebbe potuto nascere in macchina, o peggio, incappare in complicazioni gravi. Subito mi ha assistito un’equipe preparatissima ed è stato rassicurante trovare l’ostetrica già conosciuta al corso pre-parto. Tutti mi hanno aiutato, supportato e consigliato durante quei momenti di delirio. Grazie al loro formidabile appoggio, in 40 minuti è nata la mia piccola che è stata immediatamente sottoposta a tutti i controlli necessari forniti da questo centro che non andrebbe chiuso ma, se possibile, potenziato dato il vasto bacino di utenza che ricopre.
Oltre ai bravissimi ostetrici, ai validissimi ginecologi e pediatri, vorrei citare le puericultrici, angeli custodi che, con amore e passione, sono sempre disponibili a consigliarti, darti le giuste dritte e, di vitale importanza per i primi giorni, concederti qualche ora di sonno mentre loro si prendono amorevolmente cura dei tuoi piccoli. Tutto ciò è condiviso dalle altre 10 mamme che hanno frequentato il corso pre-parto insieme a me e che hanno vissuto la mia stessa positiva esperienza. Abbiamo deciso di scrivere questa lettera per fare capire a tutti che la chiusura di un centro così valido sarebbe davvero una scelta imperdonabile. Speriamo che la nostra testimonianza possa far sì che, chi di dovere, possa rivedere la decisione di chiudere il punto nascite di Piario in modo che nuove mamme possano godere di questo ottimo servizio.”

1 COMMENTO

  1. A chi di dovere non interessa nulla del Punto Nascita del’ ospedale di Piario.
    Parole importanti di una neo mamma, speriamo vengano tenute in considerazione e non cestinate.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here