Home Notizie Un impianto per la coltivazione acquaponica al Cfp Abf di Clusone

Un impianto per la coltivazione acquaponica al Cfp Abf di Clusone

Piante e pesci in simbiosi: è il sistema per la coltivazione acquaponica ormai ultimato al Cfp Abf di Clusone. Dopo alcuni giorni di lavoro, uno studente universitario di Bologna appassionato di questo tipo di coltura, insieme ad alcuni studenti, ha creato un impianto con cui è possibile coltivare tutto l’anno anche in ambienti ostili.

«In una grande vasca – spiega Francesco Lombardo – la scuola alleverà pesci rossi i cui escrementi permetteranno di alimentare le piante. In un ciclo chiuso, l’acqua passa dalla vasca dei pesci a una di raccolta. Con una pompa successivamente raggiunge i letti di crescita delle piante che consentono l’operazione di filtraggio».

Amos Simoncelli con Francesco Lombardo
I veri protagonisti non si vedono

«Rivestono un’importanza strategica i batteri – continua il giovane -. Permettono di avviare il ciclo azotato all’interno dell’impianto. Trasformano l’ammoniaca in nitriti, che poi altri batteri trasformano in nitrati che possono essere assorbiti dalle piante».

Le finalità didattiche

«I vantaggi sono enormi – continua Lombardo -. Questo impianto permette ai ragazzi di gestire un piccolo ecosistema che deve essere tenuto in equilibrio. Carica batterica, pesci, piante: tutto deve essere sotto controllo. Inoltre il risparmio idrico, intorno al 90%, aiuta a sensibilizzare gli studenti in merito all’importanza dell’acqua».

«È fondamentale che i ragazzi abbiano la possibilità di costruire da zero un impianto – afferma il dirigente Amos Simoncelli -. Un consulente ci ha aiutato ad allestire un laboratorio che è stato realizzato per dimostrare le buone pratiche in campo agricolo. In questo modo possono comprendere che si può produrre anche in condizioni ostili, basta un laboratorio ben attrezzato. Il sistema tuttavia è complesso, servono competenze che i ragazzi devono acquisire. I giovani rappresentano il futuro del nostro territorio».

Approfondiremo il tema con un servizio in onda nel telegiornale di Antenna2 (questa sera 19.20, canale 88).

I ragazzi che hanno preso parte al progetto. Da sinistra: Davide Pulcini, Tommaso Rocchi, Manuel Bombardieri, Lorenzo Magli e Marco Sala.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here