Home Notizie Clusone, inaugurata la sede della Protezione civile

Clusone, inaugurata la sede della Protezione civile

Ha una nuova sede il gruppo di Protezione civile Città di Clusone. I locali, nell’area della Casa dell’orfano, sono stati inaugurati oggi, sabato 8 giugno.

Fino a pochi mesi fa il gruppo aveva la sua casa negli spazi della Comunità montana, in via Sant’Alessandro, a Clusone. Il prossimo arrivo della nuova caserma dei carabinieri ha costretto al trasloco di mezzi e attrezzature. «Grazie all’Amministrazione comunale di Clusone e grazie alla Fondazione Casa dell’Orfano, che ha reso disponibile questo immobile, siamo riusciti a trovare una nuova sede», spiega il responsabile del gruppo Paolo Giudici. I lavori per sistemare i locali sono iniziati a dicembre.

Oggi i volontari hanno accolto autorità e amici. «Sono molto onorato di presentarvi la nostra nuova sede – ha detto Giudici -. Dopo mesi di lavoro, la nostra casa è ormai pronta. Siamo soddisfatti perché si trova in un punto strategico, vista la vicinanza con la caserma dei vigili del fuoco. Questo ci permette di dare il via a una proficua collaborazione. Siamo da oltre 30 anni al servizio dei cittadini di Clusone e non solo. Adesso abbiamo anche una sede accogliente e funzionale per far fronte a ogni tipo di emergenza».

Paolo Giudici ha poi ringraziato i Comuni che hanno una convenzione con il gruppo (Clusone, Cerete, Oltressenda Alta, Piario e Villa d’Ogna) e la Comunità montana Valle Seriana «per il sostegno», la Fondazione Casa dell’orfano «per l’ospitalità». Infine il grazie «a tutti i volontari perché se abbiamo raggiunto questo obiettivo ambizioso è soprattutto per merito loro».

«Mi auguro che possiate continuare a prestare il vostro servizio e soprattutto continuare a crescere», ha detto a nome dei sindaci il primo cittadino di Clusone Paolo Olini. Al gruppo di Protezione civile Olini ha consegnato anche un attestato di benemerenza «a testimonianza dell’encomiabile opera di volontariato profusa con grande professionalità e concreta efficacia, con umana sensibilità e generoso altruismo a favore della città di Clusone e di tutti coloro che hanno chiesto aiuto».

Durante la cerimonia sono intervenuti anche i consiglieri regionali Roberto Anelli e Paolo Franco, il presidente della Comunità montana Danilo Cominelli e il presidente dell’ente Casa dell’Orfano Fabrizio Oprandi. Dopo la benedizione impartita da padre Arturo Spelgatti, direttore della Casa dell’Orfano, il taglio del nastro affidato a Ernestina Oberti, vedova di Tino Gualberti, tra i fondatori e per molti anni presidente del gruppo di Protezione civile.

Guarda il video di Antenna2:

2 COMMENTI

  1. Mahh io invece di investire soldi nel volontariato, li darei ai veri professionisti i Vigili del Fuoco, più mezzi e personale a loro sempre disponibili H24, come gia scritto DEI VERI PROFESSIONISTI.

  2. Non condivido Quello detto da Norberto . In caso di Emergenze Il volontariato di Protezione Civile è il Braccio Dx dei Vigili del Fuoco. Percio’Pensiamoci Anche a Loro. A Noi .
    Grazie.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here