Home Notizie Controlli della velocità sulle strade della Val Seriana

Controlli della velocità sulle strade della Val Seriana

Il messaggio è bello chiaro, scritto in bianco su sfondo blu: “Controllo elettronico della velocità”. I cartelli sono apparsi da alcuni giorni sulla strada provinciale della Val Seriana, nei paesi dove il servizio di Polizia locale è gestito dall’Unione “Insieme sul Serio” (l’ex Consorzio Valseriana, con sede a Nembro). Perché siano stati messi non è difficile intuirlo. 

«Facciamo controlli per rilevare la velocità dei veicoli – spiega il comandante della Polizia locale dell’Unione, Marco Moro -. Abbiamo iniziato domenica 11 agosto e continueremo anche nei prossimi giorni, anche perché questa è la settimana della campagna europea contro l’eccesso di velocità. I servizi sono stati comunicati alla Polizia stradale. Anche loro, infatti, sono impegnati nell’effettuare controlli».

La velocità viene rilevata attraverso il sistema “scout speed”, in pratica un dispositivo installato su un mezzo della Polizia locale che circola sulla strada. «Preciso che non si tratta di un’auto civetta – sottolinea il comandante -, ma di un autoveicolo di servizio, con i colori della Polizia locale e i lampeggianti». Insomma, un mezzo facilmente riconoscibile. «Più avanti – aggiunge Moro – effettueremo controlli anche con il telelaser».

Foto Quaranta

Lungo la Val Seriana, i tratti di provinciale di competenza dell’Unione “Insieme sul Serio” sono quelli che attraversano i comuni di Villa di Serio, Nembro, Pradalunga, Gazzaniga e Casnigo (dell’Unione fa parte anche Selvino). Cartelli sono apparsi pure sulla provinciale della Val Gandino, nel territorio di Casnigo. Il limite di velocità va dai 70 chilometri orari sulla superstrada Nembro-Cene e sulla provinciale della Val Gandino, ai 90 di Gazzaniga, fino ai 60 e 50 del tratto di Casnigo fra il semaforo di Colzate e il Ponte del Costone. Il comandante della Polizia locale annuncia che in futuro «ci saranno controlli anche sulle strade comunali».

A Gazzaniga, nel tratto di provinciale di fronte al campo sportivo, è stata installata anche una telecamera. «È dotata di un rilevatore di targhe – sottolinea il comandante – e serve per controlli sulle revisioni e le assicurazioni dei veicoli».

26 COMMENTI

  1. Che bello, così adesso quel kilometro che raramente riusciamo a percorrere senza essere incolonnati ci costerà un centinaio di euro. Bravi… Bella strategia

  2. «Preciso che non si tratta di un’auto civetta – sottolinea il comandante -, ma di un autoveicolo di servizio, con i colori della Polizia locale e i lampeggianti». Peccato che quando l’ho presa io (tratto di superstrada davanti al parco Saletti) la macchina con lo scoutspeed non aveva ne i colori ne i lampeggianti di un auto di servizio. Se non era un auto civetta sarà stata un auto gufo….come diceva Totò : Ma mi faccia il piacere!!!

    • Ha ha ha ha ha ha ha 😆é finita la pacchia🎠, ora bisognerà far ballare parecchio l’occhio🤓👓novelli piloti sportivi🏎🏍. E se non balla l’occhio, balla e si alleggerisce il portafoglio💶💸. Ha ha ha ha ha ha ha 😆

  3. Sono completamente d’accordo con il comandante, la legge va rispettata, la velocità va controllata e mantenuta nel rispetto delle regole. Anche le strade vanno pulite da sabbia, sterpaglie ed erba, i cartelli vanno puliti, la segnaletica va rifatta, i rami delle piante che insistono sopra la sede stradale vanno tagliati il manto stradale va tenuto in ordine ecc ecc. Ecco, questo deve essere il modo operandi per una civile convivenza stradale che purtroppo non c’è Sig. Comandante. Buon lavoro.
    Mauro Belingheri

  4. Ottimo lavoro, speriamo che i controlli per far in modo che le regole vengano rispettate siano intrasingenti e possibilmente anche h24. La strada della Valle Seriana ha dato già troppo in fatto di incidenti, ora bisogna adottare delle soluzioni, e l’unica tutti lo sappiamo perfettamente é toccare il portafoglio degli indisciplinati. Tolleranza zero!

  5. il solo fine dei rilevatori di velocità è quello di fare cassa….a spese dei turisti….sono mezzucci che solo noi italiani usiamo…

    • Cerrrrto vai vai in Francia, Germania, Svizzera ecc a fare la peste tinuccio, vedrai vedrai che poi diventi tino bravino in pochi attimi, appena ti beccano ad infrangere le loro leggi.

      • Mi sa che te in Francia ci vai con la fantasia, in Francia limiti assurdi e pasticci italiani te li scordi.
        Fatti un viaggio e guardati bene come sono gestite sia la segnaletica bordo strada sia soprattutto quella orizzontale.
        Laggiù uno spartitraffico od un ostacolo centro strada viene segnalato con almeno 200 metri di anticipo con frecce direzionali disegnate sulla corsia che invitano a spostarsi a dx appunto per evitarti magari di schiantarti contro lo spartitraffico una volta che sei dietro un tir e pensi magari sia il punto giusto per sorpassarlo.
        Da noi purtroppo vige la regola che gli automobilisti siano giustamente da punire quando infrangono le regole ma di non aiutarli mantenendo una adeguata manutenzione e revisione sia della segnaletica orizzontale che bordo strada.

  6. i controlli sulla velocità vanno bene, nulla da eccepire..
    ma avrebbero un senso se chi di dovere CI SEGNALASSE con cartelli frequenti quanto è il limite…perchè onestamente uno che percorre le nostre strade non sa mai a quanto deve andare…c’è chi va a 90 pensando di essere nel limite, ma in quel tratto è 60…c’è poi il cauto di turno che per non saper ne scrivere ne leggere..si mette a 50 orari da Clusone a Bergamo…
    Insomma io le pagherei anche volentieri le multe, ma se le strade fossero a norma come si deve!

  7. caro comandante, dalla rotonda di Vertova sino all’Ongaro arredamenti di Gazzaniga il limite e di 90 km, ok! come mai poco dopo quando si percorre la superstrada inaugurata dall’allora Deputato Di Pietro la velocità scende a 70? su quei lunghi rettilinei dove avete vietato anche i sorpassi. e come mai quando esci dalla seconda galleria al limite si riduce ancora? ogni santo giorno una pattuglia dei Vigili Urbani , di Albini cred, e sempre ferma subito dopo il ponte vecchio di Cene, mi chiedo, cosa faranno ora quei bravi vigili che ogni santo giorno della settimana sono cosi ligi al loro dovere, che faranno? dove andranno? come impiegheranno il loro tempo ora che saranno sostituiti dalle telecamere? e poi perché al parco di prato alto i vari cartelli di tutti i divieti sono stati INCHIODATI ad gli alberi. e sopratutto a voi chi vi controlla?

  8. I contolli vanno fatti se sono seri non per fare cassa.Complimenti….ora abbiamo l’alternativo o prendiamo la multa o facciamo coda.Poi ci sono geni che mettono (vedi cene) limiti che nell’arco di 50 merti passano da 90 a 50 all’ora.

  9. Tutto giusto, Comandante, buon lavoro. Ma ci vuole anche qualcuno che nelle ore cruciali della giornata o nel weekend agevoli i tanti colli di bottiglia. Non è possibile né tollerabile che nel 2019 chi lavora in Città a Bergamo non possa risiedere in media valle Seriana o a Clusone per non perdere 3 ore di vita al giorno sui mezzi. Ignorare questi fenomeni da parte della politica è criminale. Si studi il raddoppio della provinciale almeno fino a Ponte Nossa, altrimenti questa campagna della Stradale sappiamo bene a cosa serve

  10. Sta diventando la pagina sfogo per l’astio verso tutto e tutti persino quello che ce l’ha con la Polizia locale di Albino ed i cartelli inchiodati a Prato Alto di Albino. Ma dai su fate i bravini! E frasi allusive del tipo “…sopprattuto a voi chi vi controlla?” Io starei molto attento nello scriverle, si può incorrere in spiacevoli disguidi per non scriver altro.

  11. c’è un piccolo problema in merito alla segnaletica stradale sui limiti di velocità nella Valle Seriana, percorrendola ieri mi sono accorto che :
    -salendo da Bergamo al semaforo di Colzate il limite indicato è sempre 70 e non vi è nessun cartello fino alla rotonda di Casnigo, ma subito dopo la rotonda appare stranamente un cartello che indica la fine dei 50 !!
    – prima e dopo le gallerie di Albino il limite indicato è 70 ma all’interno della galleria compare un cartello con indicazione 60
    anche in altri tratti compaiono improvvisamente limiti senza indicazioni (inizio , continua, fine)
    Credo che i tecnici della Provincia dovrebbero fare un controllo serio della segnaletica verticale

  12. “Di virtà necessità” le entrate sono sempre meno i bilanci risicati e qualcuno anni fà usava la parola ” Finanza creativa” sembrava uno slogan sensa senso , poi qualcuno ha pensato perché non provarea fare cassa con qualche espediente? Ed ecco che un vero genio ha pensato con tutte le auto in circolazione e nonostante le strade siano seminate di cartelli stradali qualcuno ci casca e prendiamo due piccioni con una fava. Complimenti ai pensatori di detta iniziativa sempre che per arrivarci non abbiano usato il cappello pensatore di Archimede , per chi non lo sapesse 2 Archimede pensatore” era un personaggio dei fumetti di Topolino.

  13. L’unico commento sensato è quello di Aldo, il resto è la stessa polemica dei sacchetti del supermercato. Tanto casino per niente; e dopo pochi giorni, tutto è stato digerito.

  14. Vorrei solo segnalare la pessima illuminazione nelle gallerie da Cene a Nembro. E l’inesistente manutenzione e pulizia dei pannelli catarifrangenti all’interno delle stesse.

  15. Benissimo COMPLIMENTI a MyValley.it, il presente articolo ha sortito l’effetto desiderato. Uomo avvisato mezzo salvato! I vari fruitori nostra strada della Valle Seriana (“esperti urbanisti/pianificatori territoriali”), tramite il passa parola (ciaculatorie ferragostane) spargano il verbo. E come qui qualcuno ha gia scritto fate ballare l’occhio. BUON FERRAGOSTO!

  16. speriamo che il malloppo raccolto sia almeno utilizzato per rattoppare le buche, il provinciae in certi tratti fa invidia a roma

  17. L’uso dello scout è illegale e la multa va contestata perché è una chiara violazione della privacy in quanto ti fotografano al momento sul davanti del veicolo Ma la foto viene oscurata in seguito inoltre quando prendete una multa dovete richiedere il certificato di taratura dell’apparecchio Che va tarato periodicamente

  18. Qui e non solo, la stessa persona ha inviato più post utilizzando nik diversi. Azz tipo ma quanti verbali ti sei cuccato? Rispetta le regole dai!
    E smettila di sfogarti qui, sfogone monotematico che non sei altro.

  19. Che ci sia un limite ai limiti mi sembra corretto. Io pero voglio farmi sparare: a nessuno è mai venuto in mente di mettere anche dei limiti minimi di velocità? A me spesso, direi quotidianamente, capita di imbattermi in auto che hanno code chilometriche dietro, e nessuno per chilometri davanti. E ovviamente mica si chiedono il motivo…. E cosi che fai? Azzardi sorpassi, il più delle volte pericolosi, ma non per fare l’ Hamilton di turno, ma cercare di non arrivare tardi al lavoro per colpa di chi, incurante di chi sta dietro, e ipotizzando lo specchietto retrovisore come un inutile optional, prosegue imperterrito il proprio tragitto a 30 km all’ora. E la voglia di scendere dall’auto, corrergli a piedi di fianco, bussare al finestrino, e chiedere: “mi scusi, si è mai chiesto il motivo per cui davanti non ha nessuno, mentre dietro ha coda?” …..è una cosa irresistibile. Ciao a tutti, tartassati in auto.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here