Home Notizie «Abbiamo conosciuto la nuova Miss Italia: sempre al top»

«Abbiamo conosciuto la nuova Miss Italia: sempre al top»

Carolina Stramare con Tatiana, Luana e Roberto

Dopo quasi vent’anni la corona di Miss Italia torna in Lombardia. Carolina Stramare, 20 anni, di Vigevano, in provincia di Pavia, è la nuova reginetta. La prima scelta con il televoto. L’ultima lombarda a vincere fu la bergamasca Rosangela Bessi, di Romano di Lombardia, nel 1990.

Carolina Stramare, è nata a Genova e vive a Vigevano, alta 1,79, occhi verdi e capelli castani, è diplomata al liceo linguistico, frequenta un corso di formazione grafica e progettistica all’Accademia di Belle arti di Sanremo. Lavora come modella e pratica equitazione a livello agonistico. “Da grande” vorrebbe seguire l’attività di famiglia (design e arredamento). È giunta alle finali dopo aver conquistato il titolo di Miss Lombardia. 

Mariagrazia Donadoni

La nuova Miss Italia ha vinto “in rimonta”: eliminata in un primo tempo dal televoto, è stata poi ripescata dalla giuria presieduta da Gina Lollobrigida. Seconda classificata Serena Petralia, terza la veneta di origini cingalesi Sevmi Fernando. La bergamasca Mariagrazia Donadoni è stata eliminata nelle prime fasi.

Davanti alla tv, ieri sera, la nuova Miss Italia aveva anche qualcuno che dalla Val Seriana faceva il tifo per lei. Parliamo di Tatiana Fornoni, di Ardesio e residente a Cene, insieme al marito Roberto Zilioli, originario di Vertova, e alla sorella Luana Fornoni, che invece vive ad Ardesio. Sono parrucchieri e gestiscono un salone a Selvino e hanno avuto la possibilità di prendersi cura dell’acconciatura delle miss alle semifinali di Mestre, oltre che per la passerella sul red carpet alla Mostra del Cinema di Venezia.

«Ci avevano contattato per la selezione regionale che si è svolta a Selvino e pensavamo che tutto si concludesse lì – spiega Tatiana Fornoni, titolare del salone -. Invece, ci hanno scelto per le semifinali e per pettinare le finaliste nei vari eventi prima delle finali. Per noi è stata una sorpresa: eravamo gli unici parrucchieri bergamaschi».

Tatiana Fornoni parla dei giorni tra Mestre e Venezia come di «una bellissima esperienza. Ci hanno testato su precisione, velocità e bravura. Avevamo tempi molto limitati che dovevano essere divisi anche con il trucco. In poco tempo le ragazze dovevano essere perfette. Ma è una grande soddisfazione quando vedi che il tuo lavoro è apprezzato».

Anche perché, in un contesto come quello di Miss Italia, un parrucchiere non è solo chiamato a prendersi cura dei capelli. A volte bisogna asciugare qualche lacrima, dare sostegno. «Le ragazze hanno bisogno di qualcuno che le ascolti. Insomma, ci si trova a fare un po’ anche gli psicologi. L’aspetto umano non è da sottovalutare».

Carolina Stramare (Foto @markbergamophotographer)

I tre parrucchieri di Selvino già prima delle finali avevano individuato la loro preferita. «Miss lombardia ci è piaciuta molto da subito in tutto e per tutto: occhi, sorriso, fisico, personalità e modo di fare. L’abbiamo vista in tutti i modi e in tutte le fasi, lei era sempre al top, sempre perfetta anche sotto pressione. Siamo onorati di averla conosciuta e di essere stati gli hairstylist ufficiali di un’edizione importante come questa, la vincitrice lombarda e gli 80 anni del concorso».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here