Home Notizie Mobilità in Valle Seriana, Comunità Montana pronta a collaborare

Mobilità in Valle Seriana, Comunità Montana pronta a collaborare

Con un comunicato la Comunità Montana della Valle Seriana annuncia la disponibilità alla collaborazione per la progettazione del prolungamento della linea T1 di Teb e per la realizzazione di uno studio di fattibilità per una strada a due corsie per senso di marcia tra Albino e Bergamo.

La Comunità Montana Valle Seriana ha accolto con soddisfazione la recente dichiarazione del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, relativa al finanziamento di 125 milioni di euro da parte del Ministero per la realizzazione della tratta denominata T2 della tramvia da Bergamo a Villa d’Almè. Una dichiarazione che riporta in primo piano il tema della viabilità, in particolare della mobilità sostenibile, insieme alla questione dell’estensione della tratta denominata T1, che oggi raggiunge Albino, all’intero asse della Valle Seriana fino a Clusone.

Si tratta di tematiche presenti nell’agenda la Comunità Montana Valle Seriana che, negli ultimi anni, ha fatto del sostegno alla tramvia un elemento chiave. Consapevole dell’importanza del trasporto pubblico per lo sviluppo economico e sociale del territorio, l’attuale Giunta non solo ha inserito la T1 nel proprio documento di pianificazione strategica, ma è pronta da subito alla collaborazione con gli enti preposti, per la progettazione del prolungamento della T1.

Tale progetto è da intendersi nell’ambito di un piano generale per la viabilità. Quest’ultimo vede quale punto fondamentale la ripresa in carico, per valutarne portata e fattibilità, di tutte quelle opere che già nelle passate amministrazioni erano state indicate come cruciali non solo per risolvere i problemi legati al traffico e alla sicurezza, ma anche per garantire infrastrutture adeguate al potenziale sviluppo della Valle Seriana in una prospettiva di lungo termine.

In quest’ottica, al fianco della mobilità collettiva sostenibile, la Comunità Montana si fa promotrice anche dello studio di fattibilità, in collaborazione con tutti gli organismi competenti, di progetto di rimodulazione della viabilità, progetto che potrebbe prevedere la presenza di due corsie per senso di marcia da Albino fino a Bergamo.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here