Home Notizie I primi otto “Calendari eventi invernali di Valle Camonica” approdano sul web

I primi otto “Calendari eventi invernali di Valle Camonica” approdano sul web

Il Natale è alle porte e la Valle Camonica non si fa cogliere impreparata introducendo un’importante novità. Per la prima volta nel territorio camuno sono stati realizzati i calendari invernali degli eventi, con una rassegna che dal mese di dicembre 2019 al mese di aprile 2020 accoglierà gli occhi curiosi di cittadini e turisti.

Operatore del progetto, il Consorzio DMO Valle Camonica che, insieme alla collaborazione di quaranta comuni in totale, ispirandosi a modelli già presenti in altre vallate alpine e prendendo come modello di riferimento dal punto di vista grafico il “Calendario eventi Alta Valle Camonica-Alta Val di Sole”, ha realizzato ulteriori sette calendari, ognuno appartenente ad una delle aree prestabilite: Edolo e Orobie Bresciane, Cevo e Valsaviore, Capo di Ponte e Media Valle Camonica, Borno e Altopiano del Sole, Bienno e Valgrigna, Breno e Dintorni, Darfo Boario Terme e Bassa Valle Camonica.

Copertina del calendario del distretto Edolo e Orobie bresciane

Due mesi di lavoro per riuscire a racchiudere tutti gli eventi che, da Edolo arrivano fino a Pian Camuno, in otto calendari. «E’ con estremo orgoglio che presentiamo questi calendari, fondamentali sia per la comunicazione al turista, sia per illustrare ai residenti le potenzialità -spesso sconosciute – dei propri territori. Un lavoro richiesto da più parti che, finalmente, riesce a colmare un grande vuoto di informazioni», ha affermato il Presidente del Consorzio DMO di Valle Camonica, Alberto Ficarra.

Copertina del calendario del distretto Cevo e Valsaviore

Con questo lavoro si è creato così un sistema turistico integrato che porterà ad una maggiore semplificazione e collaborazione dell’intera vallata. Fornire ad ogni area lo stesso livello di informazione turistica e di materiale promozionale è l’obiettivo che il Consorzio cerca di perseguire con questo progetto.

Copertina del calendario del Distretto Capo di Ponte e media Valle Camonica

I calendari sono distinguibili tra loro per il colore e l’area di interesse – blu per Ponte di Legno e Alta Valle Camonica; azzurro per Edolo e Orobie bresciane; rosso per Cevo e Valsaviore; bordeaux per Capo di Ponte e media Valle Camonica; arancio per Breno e dintorni; giallo per Borno e Altopiano del Sole; verde chiaro per Bienno e Valgrigna; e per concludere, verde per Darfo Boario Terme e bassa Valle Camonica.

La cartina dei distretti di Valle Camonica

I calendari sono oggi consultabili tramite il sito internet www.turismovallecamonica.it o sulle pagine internet di tutti i comuni di Valle Camonica. Al momento si è preferito il lancio di questa novità, online, anche se – a detta dello stesso Consorzio – non si esclude un futuro lancio anche in formato cartaceo.

Copertina del calendario del distretto di Breno e dintorni

«Non immaginavamo che avremmo potuto raggiungere così rapidamente questo risultato, ma grazie alla collaborazione e alla reattività dei numerosissimi interlocutori che sono stati coinvolti è stato invece possibile – continua Alberto Ficarra -. Per ottenere questo risultato, come una matita che traccia un percorso, è stato necessario collegare i punti che già erano presenti sul territorio ed attuare quel lavoro di cucitura, razionalizzazione e avviamento di un processo di collaborazione e sintesi di cui tanto si era parlato, ma per il quale sono sempre mancate azioni concrete e progettualità». Per raggiungere il traguardo infatti il Consorzio ha interagito con le Amministrazioni Comunali, le associazioni e le Pro Loco dei paesi comuni aderenti, ottenendo così una fitta rete di contatti.

Copertina del calendario del distretto Darfo Boario Terme e bassa Valle Camonica

È da sottolineare che nei calendari non si trova spazio solo per le attività programmate dei vari comuni, ma anche numerose informazioni legate alla ricettività, ai trasporti pubblici, alle attrattive turistiche naturalistiche, sportive e culturali. «Oggi abbiamo sotto gli occhi l’ennesima dimostrazione che l’unione del territorio e le sinergie portano buoni risultati, grazie soprattutto al coinvolgimento dal basso e ad una buona ed indispensabile regia», conclude il presidente del Consorzio DMO Valle Camonica.

 

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here