Home Notizie Case di riposo, i sindacati chiedono i dati dei decessi

Case di riposo, i sindacati chiedono i dati dei decessi

A proposito delle drammatiche notizie che giungono dalle case di riposo della provincia dove alto è il costo umano dell’epidemia di Covid-19, i sindacati dei pensionati di Bergamo, SPI-CGIL, FNP-CISL  e  UILP-UIL avevano chiesto, lo scorso 26 marzo, un confronto con Prefettura e ATS.

L’incontro, in videoconferenza, si è svolto il 30 marzo. In quell’occasione – riferiscono i sindacati – dalle autorità presenti “era stata dichiarata la disponibilità alla massima trasparenza”.
Con una nuova lettera unitaria indirizzata a Massimo Giupponi, direttore generale dell’ATS di Bergamo e per conoscenza alla Prefettura  e alle associazioni delle RSA, ieri, 7 aprile, le tre sigle sindacali sono tornate a chiedere dettagli su quanto sta accadendo nelle RSA del territorio.

“Dai mezzi di comunicazione, in modo unanime, vengono forniti ogni giorno numeri sempre più allarmanti dei decessi nelle RSA bergamasche” scrivono all’ATS.  “Chiediamo pertanto che ci vengano comunicati i dati aggiornati, raffrontati a quelli dello stesso periodo dello scorso anno, dei decessi avvenuti nelle RSA nei mesi di gennaio, febbraio e marzo”.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here