Home Notizie Da due aziende 100 mila euro per l’emergenza in Val Camonica e...

Da due aziende 100 mila euro per l’emergenza in Val Camonica e nell’Alto Sebino

L'ospedale di Lovere

Il Coronavirus ci ha portato tanto dolore, ma anche tanta solidarietà. Da più parti, in queste settimane, è arrivato sostegno concreto ad ospedali, case di riposo, Comuni per affrontare l’emergenza.

Le aziende Fardelli Ernesto e Global Radiatori di Rogno hanno deciso di porre in atto tre distinte azioni a sostegno di strutture sanitarie del territorio della Valle Camonica e dell’Alto Sebino. Sulla base delle necessità manifestate dalle direzioni sanitarie interessate, sono stati definiti alcuni interventi economici, sia di sostegno che per l’acquisto di attrezzature, per un importo complessivo di 100 mila euro.

In particolare, 50 mila euro sono stati destinati a favore dell’Azienda socio sanitaria territoriale Vallecamonica per gli Ospedali di Esine ed Edolo, 40 mila euro a favore della struttura ospedaliera di Lovere, 10 mila euro a favore della Croce Blu Lovere.

«La Fardelli Ernesto della famiglia Fardelli e la Global Radiatori, che fa capo alle famiglie Fardelli e Delasa, hanno così ritenuto, con senso di gratitudine verso il territorio Camuno e dell’Alto Sebino, di dar vita ad un gesto non solo simbolico quale testimonianza di solidarietà in questo momento di difficoltà», si legge in un comunicato delle aziende.

«Per senso di responsabilità nei confronti dei propri dipendenti e di salvaguardia della salute collettiva, prima dell’entrata in vigore del decreto, sono state sospese tutte le attività garantendo comunque, presso il magazzino di materiale termoidraulico della Fardelli Ernesto, il servizio di approvvigionamento per le imprese impegnate in interventi di urgenza», prosegue la nota.

«Testimoniamo la nostra vicinanza a tutte le persone che stanno soffrendo nonché profonda gratitudine a tutto il personale sanitario e del volontariato che, in prima linea, sta combattendo questa battaglia».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here