Home Notizie Nuovi defibrillatori per le ambulanze della Val Seriana

Nuovi defibrillatori per le ambulanze della Val Seriana

La generosità di tante persone in tempi di Coronavirus continua a stupire. Tanto che Maurizio Forchini, presidente di Promoserio, si dice «Commosso e orgoglioso di quanto sta succedendo».

La raccolta fondi avviata dall’ente di promozione del territorio della Val Seriana e Val di Scalve per aiutare l’ospedale di Piario sta producendo risultati, in termini di dispositivi e strumenti, per tutto il territorio della ValSeriana e Val di Scalve.

Ieri (giovedì 16 aprile), sono stati consegnati tre Dae, i defibrillatori esterni, ad altrettante associazioni di volontariato operanti nella zona. «Con i soldi raccolti da gente comune, associazioni e istituzioni di Val Seriana e Val di Scalve, da ieri le ambulanze di Croce Blu di Gromo, del Corpo volontari della Presolana e della Protezione civile Valgandino sono dotate di strumentazione aggiornata e efficiente, anche in prospettiva di un’uscita dall’emergenza Coronavirus», prosegue Forchini.

La raccolta fondi avviata da Promoserio ha superato quota 70 mila euro. Dopo la strumentazione già consegnata al Locatelli di Piario e ai Dae donati ai volontari, Forchini segnala: «in programma abbiamo altri acquisti che le realtà del territorio ci stanno segnalando, come un Ecg per l’ospedale di Piario e un monitor multiparametrico che sarà il nostro prossimo obiettivo».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here