Home Notizie Clusone, nuovo presidente per la Fondazione Sant’Andrea

Clusone, nuovo presidente per la Fondazione Sant’Andrea

A marzo la Fondazione Sant’Andrea di Clusone è rimasta senza presidente per la scomparsa di Giorgio Merletti, che guidava il Consiglio d’amministrazione dal 2015. Nei giorni scorsi è stato nominato il sostituto.

Si tratta di Marco Manzoni, 55 anni, commercialista di Paladina, che vanta già incarichi amministrativi in enti pubblici. La nomina spetta al Comune di Clusone, che ha il controllo della fondazione. «Giorgio era un amico, la sua passione per il mondo del sociale era tanta. Averlo perso è stato un grosso dispiacere – afferma il sindaco Paolo Olini -. Dobbiamo però cercare di superare questo momento. C’era bisogno di un nuovo presidente che continuasse il lavoro a fianco di Cesare Maffeis e Maria Rosella Festa, gli altri due componenti del Cda».

Marco Manzoni

«In un momento molto delicato per le case di riposo, con molto piacere ho avuto la disponibilità del dottor Marco Manzoni – aggiunge Olini -. La sua professionalità e la sua voglia di mettersi a disposizione per noi sono importanti e quindi settimana scorsa ho provveduto a questa nomina, soprattutto per quello che sarà il futuro della nostra Fondazione».

Il nuovo presidente commenta: «Sono molto onorato di questo incarico conferitomi dal sindaco del comune di Clusone. Incarico che assumo con spirito di servizio e nell’interesse del territorio tenendo al centro lo scopo mutualistico, perseguendone il progresso e lo sviluppo, nel solco tracciato dal compianto presidente Merletti grazie alla struttura sanitaria attuale, riferimento inscindibile per la Fondazione Sant’Andrea e per il welfare di comunità».

Nel video, l’intervista al sindaco di Clusone che esprime anche il cordoglio dell’amministrazione per i tanti ospiti della Fondazione che hanno perso la vita in questi mesi:

4 COMMENTI

  1. Niente di male nè, sarà una persona validissima, ma non c’era qualcuno di Clusone da poter mettere a capo della principale controllata del Comune?

  2. Sinceramente avrei preferito qualcuno di Clusone, che conosce meglio le difficoltà e le esigenze di questo territorio. Senza nulla togliere al neo presidente, sono convinta che anche qui c’è gente valida e idonea per ricoprire questo ruolo. Non capisco il perché di questa scelta.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here