Home Notizie In un marchio l’orgoglio delle Valli Seriana e Scalve

In un marchio l’orgoglio delle Valli Seriana e Scalve

«L’orgoglio e la speranza che non ci hanno mai abbandonati, nemmeno nei momenti più duri, quando vedevamo le “carte” di parenti, amici, conoscenti che a decine ci lasciavano; quando accoglievamo le richieste di soci alle prese con una crisi che mordeva forte; quando qualcuno voleva mollare e insistevamo per farli resistere… sono stati tre mesi in apnea, a lavorare sotto traccia, ma a lavorare, anche e soprattutto in previsione di momenti come questi, nei quali farsi trovare pronti è assolutamente necessario. Per questo le “magnifiche valli” adesso possono presentarsi per quello che davvero sono, due valli contraddistinte da elementi naturali, paesaggistici, architettonici unici e particolari, ciascuna con una propria forte identità, ma soprattutto un territorio carico di opportunità e di possibilità per il lavoro, le vacanze e il tempo libero». Maurizio Forchini, presidente di Promoserio, punta sull’orgoglio e sul forte senso di appartenenza per il lancio del nuovo marchio territoriale dell’agenzia di promozione di Val Seriana e Val di Scalve, le Magnifiche Valli che puntano a riprendere il posto che compete loro nel panorama dell’offerta turistica, culturale e economica
«Promoserio non si è mai fermata – continua il Presidente -, ha tenuto i contatti telefonici con gli associati, cercano di capirne la reale situazione, prima fisica e morale poi a livello economico; ha promosso una raccolta fondi che ha raggiunto gli 80.000 euro destinati ad acquistare apparecchiature medicali per l’Ospedale di Piario e per le associazioni e protezioni civili della Valle; ha predisposto un piano di lavoro per farsi trovare pronta nel momento della riapertura e ripartenza».

Il piano è strutturato in quattro aree, promozione sistema degli affitti turistici, valorizzazione delle proposte dei commercianti e ristoratori, valorizzazione del marchio Sapori Seriani e Scalvini, predisposizione di attività. Nel frattempo, Promoserio ha anche promosso un sondaggio trai propri associati per tastare il terreno dell’accoglienza, scoprendo che sul territorio, nel 50% della ricettività extra-alberghiera sono già pervenute richieste per la stagione estiva. In molti casi, i clienti abituali stanno chiamando per tornare sotto la Presolana, confermando l’intenzione di fermarsi anche per due mesi.
Qualche gestore sta già pensando di riorganizzare il lavoro con la predisposizione di “check in” e “check out” online e offrendo la colazione in camera (per evitare assembramenti in sala da pranzo); altri ancora stanno già pensando a come rendere più attrattiva l’offerta abbinando al soggiorno proposte di trekking o uscite in e-bike. Il sondaggio di Promoserio evidenzia una grande volontà a riprendere il cammino intrapreso nel campo della promozione e dello sviluppo di un’immagine che negli ultimi anni aveva creato un indotto economico di assoluto rispetto.

«Tutto quanto programmato – prosegue Forchini – trova la sua finalizzazione nella predisposizione del nuovo marchio territoriale che andrà a caratterizzare e connotare il nostro territorio. Dovevamo presentare il progetto nei primi mesi del 2020, ma sappiamo tutti come è andata da fine febbraio. Però, il tempo trascorso è servito per confermate ancor più la bontà dei tratti decisi e forti del nuovo slogan che assume un forte connotato di orgoglio di appartenenza per due valli, la Val Seriana e la Valle di Scalve, abitate da persone orgogliose del proprio territorio ma desiderose anche di continuare ad ospitare chi viene da fuori. Il mio auspicio è che insieme si possa vivere i nostri territori in modo sostenibile per tutti».

I progetti, cui Promoserio lega la propria marcia di consolidamento, riguardano il supporto agli operatori turistici, attraverso la promozione di servizi online concreti e subito utilizzabili; l’ampliamento della capacità ricettiva del territorio con un progetto di ospitalità diffusa che valorizzi il patrimonio delle seconde case; strutturare una rete di produttori per il lancio dei “sapori Seriani e Scalvini”, anche tramite un sistema di e-commerce; nuovi itinerari e esperienze per un turismo leggero, famigliare e eco-compatibile.

1 COMMENTO

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here