Home Notizie Parco avventura di Clusone, vertigini tutte in sicurezza

Parco avventura di Clusone, vertigini tutte in sicurezza

Un’attività che avviene in sicurezza, nonostante quelli che potrebbero essere i rischi determinati dall’altezza su vertiginose carrucole, ponti tibetani e passerelle sospese: è quella dei parchi avventura. Oggi il settore è ancora più sicuro per via del recepimento delle direttive Covid-19.

Quello di Clusone lo scorso ottobre è stato colpito da una bufera che aveva causato anche alcuni schianti nella vicina pineta. Si è aggiunta poi la situazione del Coronavirus che ha bloccato le attività proprio nel periodo della riapertura. Il 5 marzo è stata ultimata una nuova tettoia, pochi giorni dopo invece dell’inaugurazione è arrivato il lockdown

I cambiamenti non riguardano solo i percorsi, anche a causa del Coronavirus sono state necessarie alcune modifiche. “Come in tutti i bar, anche nel nostro ci sono alcune regole da rispettare – afferma Diego Fregona, direttore del Parco Avventura di Clusone -. Per garantire il distanziamento delle persone abbiamo messo alcuni pannelli divisori ai tavoli. Lungo il percorso avremo gruppi di non più di 4 persone e le squadre saranno distanziate di cinque minuti. Tra le persone, congiunti compresi, si dovrà rispettare la distanza di due metri”.  

Cosa cambia per gli utenti

“Avranno tutti la mascherina – continua Fregona -. All’ingresso verranno sanificati i guanti, saranno messe le imbragature e date le istruzioni attraverso un briefing propedeutico al primo giro di prova. Imbragatura e casco saranno sanificati dopo ogni uso”.  

L’avventura più grande è quella dei gestori, Diego e Danila, che dopo la bufera di ottobre si sono chiesti se fosse il caso di ripartire e ora si trovano ad affrontare una nuova sfida. “Quello che mi dispiace di più – continua Diego – è il fatto che il personale è inevitabilmente stato ridotto. Ora partiamo con forze adeguate ai numeri, poi vedremo se riusciremo ad attingere a rinforzi. Stimiamo un 40% in meno di utenti. Noi ci proviamo, sabato 6 giugno si apre”.

2 COMMENTI

  1. L’organizzazione sembra ottima, poi stara anche ai gentili fruitori del parco, comportarsi da persone educate, e non da barbari.
    Spero che la sicurezza del parco sia attenta, nel reprimere certi comportamenti non adeguati col momento.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here