Home Notizie Esercitazione del Soccorso Alpino a Valbondione

Esercitazione del Soccorso Alpino a Valbondione

Ieri i tecnici della VI Delegazione Orobica hanno partecipato a una esercitazione sulla parete di roccia del pinnacolo di Maslana, nel comune di Valbondione, a un’altitudine di 1900 metri. Il simulato d’intervento prevedeva il recupero di una cordata in difficoltà. Erano presenti 17 soccorritori, provenienti da tutta la Delegazione, che hanno operato con la supervisione di due istruttori regionali e un istruttore nazionale.

La giornata è cominciata alle 7:30, con il ritrovo presso la sede della Stazione di Valbondione e poi con il trasferimento in quota. Il trasporto delle persone e di tutto il materiale necessario per svolgere l’esercitazione è avvenuto con l’elicottero di Regione Lombardia, che spesso supporta le missioni di protezione civile, il trasporto e la logistica delle squadre.

Una volta giunti al pinnacolo con un tratto di avvicinamento attrezzato con corde fisse, la squadra ha individuato la cordata in difficoltà. Lo scenario prevedeva che il primo di cordata, caduto per una trentina di metri, fosse il ferito bisognoso di soccorso, con il compagno illeso che lo tratteneva in sosta. Usando in parte le soste su roccia già presenti, il sanitario del Cnsas ha raggiunto l’infortunato; gli altri tecnici hanno messo in sicurezza la scena e il compagno di cordata. Tutte le operazioni si sono svolte applicando le procedure previste per il Covid-19. L’infortunato è poi stato calato fino ai piedi della parete con l’impiego della tecnica barella accompagnata. Infine, per raggiungere il sentiero di rientro, è stato necessario trasportare la barella oltre un canalone, dopo avere montato una teleferica.

Le esercitazioni e i simulati d’intervento aiutano le squadre del Soccorso alpino a ricreare le condizioni di soccorso così come possono essere riscontrate negli interventi reali. Conoscere nei minimi dettagli un ambiente, una parete o le zone di accesso e uscita è fondamentale per l’esito positivo dell’operazione.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here