Home Notizie Regione, commissione Covid convocata per eleggere il presidente a settembre

Regione, commissione Covid convocata per eleggere il presidente a settembre

Consiglio regionale Lombardia
La sede del Consiglio regionale a Milano

Nuovo tentativo in Regione per eleggere il presidente della Commissione d’inchiesta sull’emergenza Covid-19. Per la seduta, però, bisognerà aspettare più di un mese.

La commissione sarà infatti convocata lunedì 7 settembre alle 14. L’annuncio è stato dal presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi, durante i lavori della sessione di Bilanci. Alcuni incontri a margine dei lavori hanno infatti confermato la possibilità di trovare una sintesi politica in grado di far partire l’attività della Commissione.

Nel suo intervento, il capogruppo della Lega Roberto Anelli, parlando anche a nome degli altri capigruppo di maggioranza, ha dichiarato la disponibilità della maggioranza stessa nel «ripartire da zero per poter dare finalmente vita a una Commissione utile e necessaria per affrontare al meglio una nuova emergenza sanitaria, qualora in futuro dovesse verificarsi nuovamente tale rischio ed eventualità».

Il capogruppo del Partito Democratico Fabio Pizzul ha garantito la presenza e la disponibilità dei rappresentanti designati in Commissione dal suo gruppo «per assicurare un funzionamento efficace della Commissione», auspicando che le dichiarazioni della maggioranza possano trovare conferma concreta anche al momento del voto per eleggere il presidente della Commissione. Anche Michele Usuelli (+Europa-Radicali) ha preso atto con favore della novità auspicando finalmente una soluzione positiva.

«Su richiesta delle opposizioni all’inizio di maggio avevamo istituito una Commissione che mi auguro possa vedere finalmente un confronto partecipato e propositivo tra tutti i suoi componenti, con l’obiettivo di approfondire e analizzare la gestione dell’emergenza sanitaria di questi mesi in modo utile e costruttivo, senza cadere in sterili polemiche e strumentalizzazioni», conclude Alessandro Fermi.

Istituita dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, ai sensi dell’articolo 19 dello Statuto d’Autonomia della Lombardia e dell’articolo 52 del Regolamento generale, la Commissione è composta da tre consiglieri per i gruppi consiliari più consistenti (Lega, Forza Italia, Partito Democratico e M5Stelle) e da un consigliere per gli altri gruppi. Sono stati indicati a far parte della Commissione Roberto Anelli, Marco Mariani e Alessandra Cappellari (Lega), Gianluca Comazzi, Mauro Piazza e Ruggero Invernizzi (Forza Italia), Marco Fumagalli, Monica Forte e Gregorio Mammì (M5Stelle), Gianantonio Girelli, Carmela Rozza e Jacopo Scandella (PD), Franco Lucente (FdI), Luca del Gobbo (NcI), Manfredi Palmeri (Energie per la Lombardia), Giacomo Cosentino Basaglia (Lombardia Ideale), Viviana Beccalossi (Gruppo Misto), Patrizia Baffi (Italia Viva) e Michele Usuelli (Più Europa – Radicali).

Nella seduta del 7 settembre, che sarà presieduta da Alessandro Fermi, la Commissione sarà chiamata ad eleggere il proprio presidente, che dovrà essere espressione dei gruppi di minoranza e dovrà essere votato a maggioranza dei componenti della Commissione, secondo il principio del voto ponderato sulla base della consistenza numerica di ciascun gruppo consiliare. La Commissione dovrà poi eleggere anche il vice presidente e il consigliere segretario.

La Commissione, la cui istituzione era stata richiesta da tutti i consiglieri di minoranza, nello svolgimento del proprio lavoro avrà come oggetto specifico l’analisi e la valutazione della gestione dell’emergenza sanitaria da Covid-19 in Regione Lombardia.
Dovrà concludere i propri lavori entro 12 mesi dall’insediamento.

Nei mesi scorsi, maggioranza e minoranza non erano riuscite a trovare un accordo sul nome del presidente. Le opposizioni avevano indicato Jacopo Scandella, consigliere bergamasco del Partito democratico, che aveva però ricevuto lo stop della maggioranza. Era stata eletta Patrizia Baffi (Italia Viva), ma si era presto dimessa dopo che i rappresentanti del Partito democratico e del Movimento 5 Stelle avevano lasciato la Commissione per protesta.

6 COMMENTI

  1. GIUSTAPPUNTO !!!! Ci sono tante cose da fare, e nel mezzo anche le vacanze estive, E POI CHE FRETTA C’è, tanto chi doveva andare, se n’è andato senza aspettare…..e per tutto il resto c’è tempo, sempre che non arrivi il contagio di ritorno, che spero sia solo una delle tanti previsioni sbagliate. Neanche avessero tutto loro da fare, e siamo in Lombardia…….Bravi, bravi, è così che si fa !!!! Grazie, Saluti.

    • Briciole di pane la multa, x gente come loro € 1000 che cosa vuoi che sia…..ke mont ke le ignit, ke mont ke mont…..de M.

  2. Non é la multa il problema PASTUR, é tutto ciò che sta dietro e l’aver tentato di occultarlo, quello si é un GROSSO PROBLEMA…!

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here