Home Notizie Slavine a Valcanale, vietato l’accesso alla strada del Pià Spiss

Slavine a Valcanale, vietato l’accesso alla strada del Pià Spiss

Si fa sempre più critica la situazione legata al rischio valanghe sul nostro territorio. Il sindaco di Ardesio Yvan Caccia ha emanato la seconda ordinanza di divieto in due giorni. Dopo quello di ieri (domenica 24 gennaio) riguardante il monte Timogno, oggi il primo cittadino ha firmato un secondo provvedimento che interessa invece la zona di Valcanale.

La nuova ordinanza vieta il transito lungo la via Pià Spiss che dal bivio per l’Alpe Corte conduce all’ex albergo Sempreneve, nella zona dei vecchi impianti da sci. La strada, in questi giorni, è stata interessata in più punti dallo scarico di neve. Nell’ordinanza si legge che «in seguito alle forti nevicate, dal versante a monte della via si sono già staccate slavine che hanno interessato la sede stradale. La neve, inoltre, ha coperto i guardrail «non garantendo le necessarie condizioni di sicurezza».

Il sindaco, nel provvedimento, fa anche riferimento al manto nevoso instabile e al pericolo valanghe che il bollettino di Arpa Lombardia classifica al livello 4 (rischio forte). L’ordinanza vieta quindi il transito «a tutti indistintamente».

Ieri Caccia aveva firmato un provvedimento per vietare il transito e l’accesso a escursionisti e scialpinisti lungo i pendii del monte Timogno.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here