Home Notizie Dopo la caduta massi a Predore riapre la Sebina occidentale

Dopo la caduta massi a Predore riapre la Sebina occidentale

I due massi caduti sulla strada

È stata riaperta alle 17 la provinciale Sebina occidentale, chiusa domenica all’altezza di Predore per la caduta di due grossi massi sulla strada. I lavori si sono conclusi oggi (mercoledì 14 aprile) e la Provincia di Bergamo ha quindi dato il via libera per la riapertura al transito.

Domenica i massi si erano staccati dal Corno di Predore. Lunedì, nonostante la pioggia, tre rocciatori dell’impresa Midali di Branzi erano saliti lungo la parete per un centinaio di metri ed effettuato le operazioni di rimozione del materiale ancora in bilico e di pulizia della vegetazione. La Provincia ha poi fatto eseguire i lavori necessari per la messa in sicurezza della parete.

In seguito alla riapertura, da domani (giovedì 15 aprile) sarà sospeso il servizio sostitutivo tra Predore e Tavernola Bergamasca messo in campo dalla Società Navigazione Lago d’Iseo. Il servizio di trasporto prosegue quindi regolarmente secondo l’orario invernale ordinario comprensivo delle corse giornaliere della linea “Iseo – Predore – Monte Isola – Tavernola Bergamasca” e feriali della linea “Lovere-Pisogne” che assicurano anche i collegamenti scolastici nei giorni feriali.

Restano inoltre sempre attivi e regolari, con le consuete modalità, i servizi di collegamento tra Sulzano e Peschiera Maraglio (74 corse andata e ritorno al giorno), Sale Marasino e Carzano (57 corse andata e ritorno al giorno) e tra Sale Marasino e Siviano (6 corse a chiamata andata e ritorno al giorno) garantiti 24 h su 24.