Home Notizie Provincia di Bergamo, assegnate le deleghe ai consiglieri

Provincia di Bergamo, assegnate le deleghe ai consiglieri

Prima seduta per il nuovo Consiglio provinciale di Bergamo dopo le elezioni di dicembre che hanno interessato solo gli amministratori locali. In extremis è stata raggiunta un’intesa per un patto istituzionale che coinvolge tutte e quattro le liste che avevano partecipato al voto.

Il presidente della Provincia, Pasquale Gandolfi, ha incassato un via libera unanime alle linee programmatiche. Nel suo intervento ha detto rivolgendosi ai consiglieri: «Ricordatevi sempre che ogni consigliere rappresenta l’intera comunità provinciale e non esclusivamente un pezzo di territorio e che dovrete esercitare le vostre funzioni senza alcun vincolo di mandato. Sentitevi quindi liberi di esprimervi, senza esitazioni, andando oltre le singole partitiche; qui ognuno di voi è portatore di sensibilità eterogenee, di attenzioni diverse e di pensieri differenti e proprio questo può essere la ricchezza del nostro Consiglio provinciale».

Gandolfi ha poi annunciato le deleghe assegnate ai vari consiglieri che saranno tutte esercitate a titolo gratuito.

Sei i consiglieri delegati della lista “Per Bergamo”, a trazione leghista. Matteo Macoli, sindaco di Ponte San Pietro, sarà vicepresidente e si occuperà di Bandi, Pnrr e Società partecipate. Fabio Ferrari, assessore a Castione, ha avuto deleghe a Montagna, Agricoltura e Agroalimentare. Gianfranco Masper seguirà Ambiente, Parchi e Comunità energetiche; Giuseppe Prevedini le Grandi opere e le Infrastrutture; Manuel Bentoglio Zone omogenee, Servizi ai comuni e Rapporti istituzionali; Alessandro Colletta il Trasporto pubblico.

Quattro i consiglieri delegati della lista “Democratici e Civici per la Bergamasca”. Mauro Bonomelli, ex sindaco di Costa Volpino, continuerà a seguire la Viabilità; Chiara Drago la Pianificazione urbanistica e le Politiche per la Pianura; Romina Russo Cultura, Politiche sociali e Fragilità, Pari opportunità. Giorgia Gandossi, consigliera comunale ad Albino, si occuperà di Sport, Tempo libero e Politiche giovanili.

Due consiglieri delegati sono della lista “Comuni protagonisti”. Damiano Amaglio seguirà Famiglia e Associazionismo; Massimo Cocchi Sviluppo e Protezione civile.

Ultimo consigliere delegato Umberto Valois, della lista “Civici moderati”, che si occuperà di Patrimonio e Pianificazione scolastica.

Il presidente Pasquale Gandolfi ha tenuto per sé le deleghe a Bilancio, Turismo, Formazione e Lavoro.