A Cerete Basso la solenne processione per San Vincenzo

    San Vincenzo Martire Romano in processione a Cerete Basso
    San Vincenzo Martire Romano in processione a Cerete Basso

    Solenni celebrazioni a Cerete Basso per il patrono con l’attesa processione che ogni cinque anni (dal 1909) porta per le vie dell’abitato le spoglie di San Vincenzo Martire Romano. A celebrare il rito il vescovo di Lodi, monsignor Maurizio Malvestiti circondato da numerosi sacerdoti dell’unità pastorale. Il vescovo nella sua omelia si è soffermato sul senso del martirio, oggetto di riflessione per la fede di ciascuno di noi. In processione anche una reliquia di San Vincenzo di Saragozza a cui è dedicata la parrocchia di Cerete Basso. Il lungo corteo è stato scortato dalla banda cittadina di Rovetta e dalla corale di Cerete Basso. Dietro alla teca in vetro contenente i resti ossei del martire, portata a spalle dagli uomini del paese (sorteggiati dal tradizionale “Tocc”), anche due carabinieri in alta uniforme. Tra le autorità oltre alla prima cittadina di Cerete Cinzia Locatelli, anche la collega di Onore Angela Schiavi. Particolarmente soddisfatto il parroco di Cerete Basso (e di Cerete Alto) don Sergio Alcaini: “Sono molto contento, è stata la mia prima processione con San Vincenzo, ora inizia il conto alla rovescia con il quale attendiamo la prossima processione tra cinque anni. Voglio ringraziare tutte le persone che si sono date da fare per la buona riuscita di questa giornata e del percorso di preparazione che abbiamo affrontato in queste settimane”.

     

    LASCIA LA TUA OPINIONE

    Please enter your comment!
    Please enter your name here