Home Notizie Vertova, la parrocchia arruola un laico per l’oratorio

Vertova, la parrocchia arruola un laico per l’oratorio

La gradinata della chiesa di Vertova

La crisi delle vocazioni, non lo nasconde nessuno, si fa sentire anche nella diocesi di Bergamo, una delle più importanti d’Italia in termini di numeri, solidarietà, santi e beati e fede vissuta nel quotidiano. A Vertova in valle Seriana, già da un paio di settimane, in oratorio è al lavoro un laico, al quale la parrocchia ha affidato il compito di coordinare le attività dell’oratorio.

«Non è il don Matteo della televisione, – spiega il parroco don Giovanni Bosio – è Matteo senza il don davanti, un giovane cristiano che ho incontrato nella provincia di Brescia e che in questi giorni compie 33 anni. Purtroppo abbiamo pochissime vocazioni giovanili e anche tra i giovani che vengono ordinati non tutti sono comunque adatti per lavorare in oratorio, il prossimo anno inoltre non ci sarà nemmeno un nuovo prete e noi abbiamo voluto assicurare in questo luogo importante un punto di riferimento per i giovani. Certo non celebra la Santa Messa e non rimette i peccati, ma tutte le altre cose le sta facendo benissimo come laico. L’oratorio qui a Vertova è bello, nuovo, ma se non è abitato e non è animato, rischia di fare la fine delle caserme degli alpini o delle fabbriche della Valgandino che senza lavoro restano vuote».

«Matteo sta studiando teologia – continua il parroco -, insegna a scuola e la parrocchia gli riconosce un compenso oltre che dargli l’appartamento del curato senza chiedergli un affitto. Intanto con Matteo siamo stati chiari, la cosa è per un solo anno, vedremo per il poi di discuterne con la comunità e con lui. Penso che sia meglio costruire un muro in meno, ma avere una persona in più che dia la possibilità di rendere vivo l’oratorio».

Vertova, in oratorio ora c'è Matteo
Vertova, in oratorio ora c’è Matteo Buffoli

«Mi sono trovato un po’ anche per caso a passare in questo oratorio – racconta Matteo Buffoli -, alcuni ragazzi e il parroco mi hanno proposto di fare il Cre estivo. Da lì è nata questa collaborazione che mi ha portato a dare la mia disponibilità per la cura dell’oratorio e per il coordinamento dell’attività giovanile».

Matteo è al lavoro già da un paio di settimane. «Domenica 18 ottobre alle 18 – continua Matteo – inizierà il lavoro del gruppo giovani. Tutte le domeniche i giovani (dalla quarta superiore in su) s’incontreranno per affrontare un cammino di ricerca e per vivere l’oratorio in prima persona. Il lunedì sera invece si riunisce il gruppo degli adolescenti, con loro cercheremo di costruire un nuovo oratorio. Questa settimana inizia la catechesi, con la quale cerchiamo anche di aggiornare il nostro modo di stare insieme tenendoci al passo con il documento nazionale della Cei per la nuova evangelizzazione».

Vertova Matteo-2

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here