Notizie

Novazza, lavori finiti: cimitero a nuovo

Dopo nove mesi, si sono conclusi a Novazza di Valgoglio i lavori di riqualificazione del cimitero. L’opera verrà consegnata sabato (18 giugno) alla comunità con una cerimonia in programma alle 17,30.

«Abbiamo rinnovato tutto – spiega il sindaco Eli Pedretti –. Dai muri di sostegno all’ingresso, dalle nuove tombe alle luci, che la sera con l’illuminazione a led formano una croce sui quattro campi». Sono stati eseguiti anche interventi sulla strada d’accesso: la pendenza è stata ridotta, portandola a livello dell’ingresso. Nuove luci sono state collocate sia lungo la strada sia sulla mulattiera che scende dal paese.

Come si presenta il cimitero di notte
Come si presenta il cimitero di notte

«Un lavoro importante strutturalmente, ma anche eticamente, perché riteniamo che questa “città eterna” raccolga lo spirito dei nostri defunti. Queste persone meritavano una dignitosa sepoltura. Non che prima non lo fosse, ma il cimitero aveva bisogno di alcuni ritocchi anche per l’igiene e la sicurezza», sottolinea il primo cittadino.

Il cimitero visto da un'altra angolatura
Il cimitero visto da un’altra angolatura

L’ingresso del cimitero è stato anche impreziosito da un affresco dipinto da don Attilio Sarzilla, uno dei due sacerdoti gemelli con la passione per l’arte che vivono a Valgoglio. «Al fratello don Giovanni abbiamo dato il compito di affrescare l’ingresso del cimitero del capoluogo, a don Attilio ci sembrava giusto affidare l’ingresso del cimitero di Novazza – prosegue Pedretti –. Nonostante la non più giovane età, ha dimostrato di essere attento e fedele agli impegni. Ha realizzato un affresco che rappresenta la resurrezione. Un grazie a lui, ma anche a tutti coloro che si sono impegnati a portare a termine un lavoro anche nei particolari. Abbiamo apportato diverse modifiche al progetto iniziale perché volevamo che il cimitero fosse veramente bello».

L'affresco di don Attilio Sarzilla
L’affresco di don Attilio Sarzilla

Sabato alle 17,30 l’opera verrà consegnata alla comunità con la benedizione, i discorsi ufficiali e un rinfresco. «Sarà una grande festa per questa comunità che vede finalmente finiti lavori di cui c’era bisogno – conclude il sindaco –. Un grazie anche alla gente di Novazza che in questi nove mesi ha pazientato mentre il cimitero non era agibile».

Condividi su:

Continua a leggere

Elisoccorso in volo ieri sera e ieri notte in valle Seriana
Piario, trent’anni con gli alpini