Home Decoder L’orizzonte elettrico della mobilità

L’orizzonte elettrico della mobilità

La mobilità elettrica è in movimento: nelle settimane scorse importanti case automobilistiche hanno annunciato investimenti sul settore. In Alta Valle Seriana si stanno inoltre installando e programmando le prime colonnine di ricarica. A Clusone si è inoltre tenuto il primo raduno di veicoli elettrici delle valli orobiche.

Di questi temi ci siamo occupati a Decoder con l’amministratore delegato di Scame Stefano Scainelli; Giulio Benzoni, titolare di Termovalseriana Srl e Pier Clemente Mantegazza dell’associazione Brianza Solidale e automobilista che ha scelto la mobilità elettrica.

Durante la trasmissione sono state proposte inoltre interviste a Stefano Savoldelli, primo cittadino di Rovetta; Marco Schillaci di Vadolettrico.it; Mauro Scandella, distributori carburanti Union; Maurizio Forchini, Presidente di Promoserio; Alessandro Pellegrini di Cicli Pellegrini e ai proprietari di due Tesla Sergio Vigani della Cantamessa Elettrocondutture di Endine Gaiano e lo svizzero Christian Schläpfer di Electric Taxi.

1 COMMENTO

  1. Per cominciare.
    Una punto del 2003 con motore a benzina da 1200 cc in ordine di marcia pesa kg 875.
    Per trasportare 500 kg di accumulatori deve essere rinforzata è alla fine peserà (1200+500) kg 1700.
    Quanto litio c’è sulla Terra?
    Con cosa si produrranno tutti i kWh per fare girare le automobili elettriche?
    Ora sono stanco di ripetere le stesse cose cose e aggiungo solamente che ritorneremo ai tempi d’anteguerra quando l’automobile potranno permettersele solo poche persone.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here