Home Notizie Un anno al pensionato che prese la pistola per farsi ridare i...

Un anno al pensionato che prese la pistola per farsi ridare i soldi

Il tribunale di Bergamo

È stato condannato il pensionato di 77 anni che il mese scorso a Gromo si era recato alla casa di vacanza di un imprenditore per chiedergli la restituzione di un presunto debito di 150 mila euro, per il quale è in corso una causa.

L’anziano aveva portato con sé una pistola per uso sportivo, che poteva essere trasportata solo nel tragitto tra la casa e il poligono. Di fronte al diniego dell’imprenditore, il 77enne aveva estratto l’arma, ma ha negato di averla puntata contro l’uomo. Sul posto erano poi intervenuti i carabinieri, avvisati dalla moglie dell’imprenditore. Il pensionato era stato quindi arrestato.

Ad agosto, durante l’udienza di convalida, il 77enne si era detto esasperato, anche per il fatto di aver ricevuto degli assegni e dei vaglia cambiali scoperti. Si era scusato, ammettendo di aver fatto una “cretinata”. Ieri il giudice lo ha condannato ad un anno di reclusione, con pena sospesa, per porto abusivo di arma da guerra e tentato esercizio arbitrario delle proprie ragioni. Dovrà anche pagare 10 mila euro complessivi all’imprenditore e a sua moglie.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here