Home Notizie Piario, in arrivo la nuova strada per l’ospedale

Piario, in arrivo la nuova strada per l’ospedale

È complicato muoversi dall’Alto Serio verso l’ospedale “Locatelli”. Lasciata la provinciale 49, bisogna infilarsi nelle strade strette tra Villa d’Ogna e Piario. Per questo, da alcuni anni, è stato pensato un intervento che consenta quantomeno di sistemare i nodi più critici.

Il progetto è stato inserito nel piano delle opere pubbliche dell’Unione dei Comuni Asta del Serio (che comprende Villa d’Ogna e Piario) e i lavori dovrebbero partire nei prossimi mesi. «Anzitutto verrà realizzato l’allargamento della provinciale 51, al confine tra Piario e Villa d’Ogna – spiega il sindaco di Piario, Pietro Visini -. Sono solo una ventina di metri, ma è un tratto di strada molto stretto. Prima di fare altro, era d’obbligo sistemare almeno questo pezzo, perché fonte di continui incidenti».

Il secondo intervento previsto è la cosiddetta “bretella” di Piario. «Si tratta della parte economicamente più consistente – prosegue Visini -. Verrà realizzata per togliere buona parte del traffico dalla provinciale 51, che attraversa tutto il paese. La nuova strada partirà in cima a via Bergamo e si innesterà su via Mazzoletti prima del Grumello (dove sbuca la strada che scende dalla Senda, ndr). Da via Genova si tornerà poi sulla provinciale».

La nuova strada si innesterà in questa zona

Il sindaco di Piario sottolinea come il nuovo collegamento «consentirà di mettere in sicurezza la strada che attraversa il paese». Via monsignor Luigi Speranza, infatti, presenta problemi di stabilità, oltre ad essere molto stretta in alcuni punti. «Decideremo in seguito se trasformarla in un senso unico o lasciarla a doppio senso, ma facendo rispettare il limite dei 30 all’ora», sottolinea Visini.

Il costo complessivo dei due interventi è di 466 mila euro. 450 mila vengono dai fondi Bim (Bacino imbrifero montano) attraverso la Comunità montana, il resto lo metterà il Comune. Per quanto riguarda i tempi, il primo cittadino di Piario osserva: «Il progetto dovrebbe essere depositato nei prossimi giorni, si passerà poi al bando. Con la Cuc (Centrale unica di committenza, ndr) dobbiamo aspettarci circa tre mesi per l’affidamento. Mi auguro che per la fine dell’anno si riescano a concludere almeno le opere più importanti».

Guarda il video di Antenna2 con l’intervista al sindaco di Piario:

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here