Home Notizie Il 2 giugno tra Costituzione e ricordo degli internati

Il 2 giugno tra Costituzione e ricordo degli internati

Un'immagine del «Passaggio di Stato» a Gazzaniga

Sabato è il 2 giugno e si celebra la Festa della Repubblica. Una ricorrenza che a Gazzaniga sarà sottolineata con due momenti. Il primo, al mattino, dedicato alla Costituzione. Il secondo, al pomeriggio, per ricordare gli internati nei campi nazisti.

Al mattino, bambini e ragazzi delle scuole proporranno visite guidate al “Passaggio di Stato”. Negli anni scorsi, il sottopasso tra la stazione e il centro del paese è stato decorato con disegni che spiegano attraverso l’arte la Costituzione italiana. Proprio partendo da quei disegni, anche quest’anno bambini e ragazzi parleranno della Carta fondamentale dello Stato.

Le visite guidate saranno tutte giocate sul confronto tra Costituzione (con i bambini della primaria) e anticostituzione (con i ragazzi delle medie). Gli appuntamenti saranno tre (alle 9, alle 10 e alle 11) e prevedono un massimo di 40 persone per turno. Per questo è meglio prenotarsi  telefonando alla scuola primaria di Gazzaniga (035 710679, dalle 9 alle 13).

Al pomeriggio, invece, un momento promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Associazione nazionale reduci della prigionia e le associazioni d’arma. Verranno ricordati i soldati del paese internati nei lager nazisti durante la Seconda guerra mondiale. «Questo momento sarà dedicato in particolare ai 20 nostri concittadini che sono stati insigniti della Medaglia d’onore della Presidenza del Consiglio il 27 gennaio scorso», spiega il vicesindaco Angelo Merici.

La cerimonia inizierà alle 16 alla scuola primaria. Dopo il saluto del sindaco Mattia Merelli e l’inno nazionale eseguito dalla banda cittadina, verrà consegnato alle famiglie degli internati il diploma d’onore rilasciato dall’Amministrazione comunale. Verranno letti anche alcuni passi tratti dai diari delle persone di Gazzaniga che vissero la terribile esperienza dei campi nazisti.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here