Home Notizie Scanzo fa festa con il suo Moscato

Scanzo fa festa con il suo Moscato

Foto Alex Persico

Quattro giorni di sapori, arte, cultura, folclore, laboratori, musica e sport. Con un protagonista assoluto: il Moscato di Scanzo. La festa che celebra il famoso passito a Denominazione di Origine Controllata e Garantita (l’unica della Bergamasca e la più piccola d’Italia) torna puntuale ad animare il borgo storico di Rosciate.

Per la 13ª edizione è stato presentato un programma d’eccezione, ricco di novità e proposte. I produttori associati alla Strada del Moscato di Scanzo proporranno in degustazione il proprio passito, oltre ad altri vini, miele, olio, formaggi, gelato e prodotti da forno, tutti provenienti dalle colline scanzesi. Carattere distintivo della manifestazione sarà come ogni anno l’abbinamento del Moscato di Scanzo ad altre importanti eccellenze provenienti dal mondo della gastronomia, dell’arte, dello sport e dello spettacolo. Tutto in quattro giorni: da giovedì 6 a domenica 9 settembre.

Spettacoli e ospiti

Tanti gli spettacoli e gli ospiti. La serata di giovedì 6 settembre sarà illuminata dai giochi di luce della compagnia “Equilibra” con Gustavo Ollitta e Lucero Ponce. Nel corso della serata, brindisi in piazza con alcuni giocatori della Foppapedretti e dell’Atalanta. Venerdì 7 vedrà in scena la simpatia del carismatico Omar Fantini e la Band I Poveri di Sodio in “Non si esce vivi dagli anni 80”.

Laboratori, corsi e show cooking

Non mancheranno poi laboratori, corsi e show cooking. Venerdì e domenica il laboratorio a cura di Onaf (Organizzazione nazionale degli assaggiatori di formaggio). Durante tutta la festa ci sarà “Habita(r)t”: laboratori e workshop artistici destinati ai giovani. Sabato 8, alle 18, lo chef e conduttore televisivo Andrea Mainardi si cimenterà in uno show cooking con “Mistery Box Terre del Vescovado”. Domenica 9, dalle 16,30, “scuola di cucina” con lo chef della Nazionale Italiana Cuochi Francesco Gotti, che presenterà, in un laboratorio all’aperto, una nuova creazione di pasta fresca, tutta dedicata ai Sapori delle Terre del Vescovado: il “Moscovado”. L’esclusivo raviolo si potrà trovare anche a cena, nel ristoro principale della Festa, presso l’oratorio di Rosciate.

Foto Alex Persico

Musica e concerti

A fare da cornice della Festa del Moscato di Scanzo sarà poi il  tradizionale binomio tra vino d’eccellenza e musica di qualità. Le vie del borgo saranno animate dai ritmi di 15 gruppi musicali che spazieranno dal rock al pop internazionale, fino alla musica leggera italiana e alla nuova proposta di musica underground. Oltre agli angoli musicali che saranno allestiti lungo le vie del borgo, sul palco principale di Piazza Alberico si esibiranno quattro big: giovedì, il folk celtico degli “Fba” e il tributo agli U2 con i “Daydrea,”; sabato, “2 Mondi” tributo a Lucio Battisti e “Vent Symphony Orchestra” nel 20° anniversario della morte del cantautore; domenica, tributo alle donne della musica italiana con i “Nails”. In Piazza degli Orti e nell’area verde delle scuole medie la rassegna musicale underground originale e di qualità “In vino veritas”. Quest’anno si è deciso inoltre di coinvolgere quattro band giovanili di Scanzorosciate attraverso una giornata di audizioni. Insieme ad alcuni giovani dj, faranno da “gruppi spalla”, aprendo i concerti del palco di via degli Orti. Il palco delle scuole medie sarà invece una sperimentazione di altre attività e progetti musicali in grado di coinvolgere e interagire con il pubblico: cantautorato, jazz, blues, musica classica, giochi di luce e giocoleria.

Sport

La festa del Moscato di Scanzo è anche sport. La mattina di domenica 9 terza edizione della “Moscato di Scanzo Trail”, organizzata da Stefano Vedovati con il patrocinio del Comune di Scanzorosciate e dell’Associazione Strada del Moscato di Scanzo. Si tratta di una gara di corsa che si svolge su 20 km di pista tra colline, vigne e cantine di Scanzorosciate alla scoperta di paesaggi mozzafiato. Sempre la mattina di domenica 10 settembre, verrà proposta una versione non agonistica con un percorso più “soft”: la “Moscato di Scanzo Family Walk”. Inoltre, sabato 8 e domenica 9 settembre si terrà, presso il Beach Village Scanzorosciate, il 1° Moscato Beach Games. Mentre domenica 9 settembre, alle 15, presso i campi di via Polcarezzo, “MSP Bergamo” in collaborazione con “Tutti in Campo per Tutte Onlus” organizza il primo Torneo Regionale di Calcio Femminile Allieve.

Foto Alex Persico

Bambini

Per i bambini, oltre al Palio del Moscato con la tradizionale sfilata e la gara di pigiatura dell’uva di sabato 8 settembre, sarà allestita un’area dedicata in via degli Orti, dove in tutta sicurezza potranno giocare e divertirsi, oltre ad incontrare gli animali della fattoria (servizio baby-sitting 2-10 anni la sera e baby lab i pomeriggi). Anche quest’anno la mascotte del Moscato di Scanzo, il Mosgatto, sarà presente alla Festa. Sempre per i più piccoli, venerdì 7, dalle 22, ci sarà la possibilità di incontrare e vedere all’opera il fumettista Luca Rota Nodari, creatore della mascotte e del suo fumetto.

Punti ristoro

Per quanto riguarda il ristoro, sarà presente anche quest’anno un punto principale con piatti tradizionali e grigliate. Ma ci saranno anche altri tre punti food: un’area ristoro a Km Zero (parcheggio di via Don Giulio Calvi) con piatti e prelibatezze del nostro territorio, dove sarà possibile fare spuntini e pasti veloci a cura di alcuni ristoratori scanzesi; il Ristoro degli Orti (area scuole – via degli Orti), dove si potranno consumare veloci taglieri accompagnati da buon vino locale; infine, novità 2018, il ristoro Terre del Vescovado con proposte di street food di alta qualità.

Arte

La Festa del Moscato di Scanzo incontra anche l’arte. Dopo il successo degli scorsi anni, la kermesse ospiterà una pluralità di linguaggi artistici con la direzione artistica dell’associazione Sotto Alt(r)a Quota. Quest’anno vengono presentati sette progetti originali che coinvolgono molteplici linguaggi creativi: pittura, installazioni site specific, fotografia, cinema, workshop artistici, artigianato, musica.

Foto Alex Persico

Concorsi

Alla Festa del Moscato sono abbinati anche dei concorsi. Anche per la 13ª edizione il Comune di Scanzorosciate e l’associazione “Strada del Moscato di Scanzo”, insieme all’associazione Sotto Alt(r)a Quota, hanno pensato di promuovere il concorso di illustrazione denominato “MoscaTshirt”. Un’occasione per tutti i creativi di realizzare un’immagine originale che rappresenti le tematiche e le attività legate all’enogastronomia scanzese, in particolare al Moscato di Scanzo. Il claim della 13ª Festa del Moscato è stato: “Calici di storia”. Il concorso di quest’anno, che si è concluso lo scorso 29 maggio, ha visto la partecipazione di ben 54 autori. La giuria ha deciso di assegnare all’unanimità il primo premio all’illustrazione proposta da Simone Bernardi. Due menzioni speciali, inoltre, alle proposte di Alice Parrino e Irene Pellegrini. I tre elaborati verranno stampati su cartoline (proposte al pubblico durante le giornate della Festa del Moscato). Inoltre, la Festa del Moscato di Scanzo chiama all’appello tutti i cittadini e i commercianti di Scanzorosciate per rendere ancora più bello il paese durante i giorni della Festa con il “Concorso addobbi: case e vetrine”. Le premiazioni di tutti i concorsi si terranno domenica 9 settembre alle 22 presso il palco principale di piazza Alberico.

Folclore e camminate

Il pomeriggio della Festa sarà come sempre all’insegna del folclore bergamasco con il teatro dialettale del Sottoscala, il gruppo Costom de Par e la Commedia dell’Arte di Mario Rota. Sabato e domenica, ci saranno i giochi in legno di una volta a cura dell’associazione Dindoca. Non mancherà nemmeno quest’anno l’atteso appuntamento con le camminate guidate lungo gli itinerari della Strada del Moscato, in programma per la domenica mattina su prenotazione (Info/iscrizioni: iscrizioni@stradamoscatodiscanzo.it o presso l’Info Point della Festa). Le esperte guide del territorio accompagneranno i visitatori tra borghi, chiese, vigne e cascine alla scoperta del suggestivo territorio di Scanzorosciate e dei luoghi del Moscato.

Bus navetta

Per la 13ª edizione è confermato il servizio navetta gratuito messo a disposizione dal Comune di Scanzorosciate in collaborazione con Atb, che permetterà ai visitatori di lasciare la macchina nei parcheggi convenzionati e di raggiungere comodamente la Festa: via Giovanna D’Arco a Pedrengo, via Galileo Galilei e via Gaetano Donizetti a Torre de’ Roveri. La navetta Atb passerà ogni 20 minuti, con destinazione e ripartenza da Piazza Caslini a Scanzo. Inoltre, venerdì e sabato, navette gratuite anche da Tribulina, zona impianti sportivi.

Info

Ad integrare il sito dell’associazione Strada del Moscato di Scanzo www.stradamoscatodiscanzo.it, la pagina www.festadelmoscato.it con il programma dettagliato della Festa, tutte le iniziative collaterali, gli ospiti, i concerti e tutte le informazioni utili ai visitatori (parcheggi, servizio navetta, aree ristoro, prevendite e iscrizioni).

1 COMMENTO

  1. E ad inizio Ottobre grande festa per l’arrivo del nuovo parroco don Severo Fornoni nativo di Ardesio,in arrivo dalla parrocchia di Rovetta. Andate a Scanzo visitate Rosciate e le sue bellissime colline ne vale veramente la pena,li c’é la”Toscana”Bergamasca.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here