Home Notizie Gazzaniga, il piano della Sab per la stazione

Gazzaniga, il piano della Sab per la stazione

La stazione di Gazzaniga

Sono in arrivo novità nell’area della stazione di Gazzaniga. Dopo l’incidente tra pullman del 24 settembre in cui ha perso la vita il quattordicenne di Ardesio Luigi Zanoletti e altri due ragazzi sono rimasti feriti, la Sab sta mettendo a punto un piano di interventi.

Ne ha parlato in un’intervista a Bergamo Tv il direttore risorse umane dell’azienda Pietro Brunetti. «Lasciatemi prima di tutto dire che questa tragedia ha colpito tutti i lavoratori di Sab in maniera molto forte. È un macigno che ci portiamo ancora addosso», sottolinea Brunetti. Il direttore risorse umane aggiunge inoltre che «nei giorni successivi abbiamo subito cercato di capire come si potesse migliorare il sistema del trasporto che orbitava attorno a Gazzaniga».

Valutazioni che sono state portate avanti con confronti a più livelli. «Abbiamo incontrato le istituzioni, il sindaco e gli assessori del Comune, i comitati – prosegue Brunetti -. Abbiamo avuto anche degli incontri al nostro interno per cercare di capire come fosse successo l’evento e come potesse essere rivisto per aumentare il grado di attenzione». 

Sul drammatico incidente c’è anche un’inchiesta in corso. In attesa degli sviluppi, Sab sostiene di avere già sul tavolo alcune soluzioni di cui ha cercato di verificare la fattibilità. «Questo piano è stato condiviso con i ragazzi, con il sindaco, con la scuola. Speriamo al più presto di poterlo attuare». In particolare, l’ipotesi che l’azienda sta cercando di sviluppare prevede «banchine più larghe, spazi maggiori per le persone, un accesso viabilistico differenziato, e per questo stiamo chiedendo al Comune di darci una mano».

Tra le soluzioni, osserva ancora Brunetti, c’è anche quella «di liberare alcuni parcheggi fuori dall’area per permettere di muoversi più liberamente agli studenti, agli utenti e ai mezzi. Stiamo inoltre cercando di far sì che la direzione di marcia sia bene indicata e quindi sia chiaro che le banchine siano destinate a una direzione o all’altra».

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here