Home Notizie Gandino, la caserma dei carabinieri torna operativa

Gandino, la caserma dei carabinieri torna operativa

La caserma dei carabinieri di Gandino

È di nuovo operativa, la caserma dei carabinieri di Gandino.  Al termine dell’intervento di riqualificazione sostenuto dal Comune, lo stabile ha potuto riaprire i battenti per ospitare di nuovo l’attività degli uomini guidati dal maresciallo Francesco Ciaco.

I lavori, affidati all’impresa Turani di Telgate e al progettista ingegner Gianfranco Calderoni, hanno anzitutto portato al rifacimento dei box interrati. Sono stati poi eseguiti diversi interventi sulla palazzina principale: adeguamento sismico, eliminazione delle barriere architettoniche al piano terra destinato ad uffici, ridistribuzione degli spazi del primo piano destinati all’alloggio dei carabinieri, isolamento, rifacimento di tutti gli impianti.

«Il totale complessivo degli interventi – sottolinea il sindaco di Gandino Elio Castelli – ammonta a 559.500 euro, di cui 130.000 euro coperti dalla Comunità Montana per il primo lotto (box interrati), 219.500 euro utilizzando fondi del Consorzio Bacini Imbriferi (BIM) e 210.000 euro a carico del Comune di Gandino. Nonostante il servizio reso ai cittadini dall’Arma dei carabinieri sia prezioso quanto indispensabile per tutte le comunità della Val Gandino, nessuno degli altri comuni ha concorso». La caserma ha infatti giurisdizione sui comuni di Gandino, Leffe, Casnigo, Peia e Cazzano Sant’Andrea, circa 16.700 abitanti,

A causa del cantiere, per poco più di un anno l’attività dei carabinieri di Gandino è stata trasferita presso la caserma di Fiorano al Serio. Ora, in attesa della riconsegna ufficiale che verrà programmata nelle prossime settimane, gli uffici sono tornati ad essere operativi. Gli orari: dalle 9,30 alle 13 e dalle 14 alle 17,30. Il numero di pronto intervento da chiamare resta in ogni caso il 112, invariato anche il numero d’ufficio (035.745005).

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here