Home Notizie Firme per il trasporto scolastico, il Comitato chiede l’aiuto di tutti

Firme per il trasporto scolastico, il Comitato chiede l’aiuto di tutti

Continua la raccolta firme promossa dal Comitato “Vado a scuola sicuro”. L’obiettivo, come avevamo già spiegato in questo articolo, è migliorare il servizio di trasporto scolastico in provincia di Bergamo.

Il Comitato, costituito a fine 2018, si propone di «contrastare l’inadeguatezza del servizio di trasporto pubblico, soprattutto scolastico, ovvero il sovraffollamento e il disservizio che generano mancanza di sicurezza, diritto imprescindibile di tutti, in modo particolare dei nostri ragazzi durante il tragitto casa-scuola», sottolinea il direttivo.

In questi mesi il Comitato ha incontrato i vari enti preposti alla gestione del servizio, l’Ufficio scolastico provinciale ed esponenti politici di ogni colore. «Sono stati momenti soprattutto di confronto per capire le criticità in ogni suo aspetto – proseguono i responsabili del comitato -. Abbiamo convenuto che serve un’azione forte di impegno collettivo nel testimoniare in modo tangibile il nostro malcontento e la nostra preoccupazione attraverso la raccolta firme». Un’iniziativa «per chiedere attenzione su un problema annoso che ha già causato danni morali e civili irreparabili e che purtroppo è destinato a peggiorare se gli stanziamenti regionali e statali saranno tagliati».

I promotori del Comitato spiegano che è stata inoltre «promossa una sensibilizzazione del progetto sicurezza, che compete anche alle nostre amministrazioni locali. Amministrazioni che, di concerto con la scuola e gli enti responsabili della gestione del servizio, possono sedersi attorno ad un tavolo e verificare la sicurezza dei percorsi promuovendo un patto per la sicurezza, dove ognuno fa la sua parte. Ad esempio, verifica e adozione con l’Agenzia del trasporto della messa in sicurezza di strade, attraversamenti, pensiline, stazioni e corse necessarie per soddisfare l’utenza locale».

La raccolta firme è stata presentata nei 44 istituti di scuola superiore della provincia, ai presidi e ai rappresentanti dei genitori presenti. «Gli istituti hanno risposto positivamente alla nostra campagna, ognuno si è organizzato come meglio ha convenuto, molti distribuiranno il modulo raccolta firme ad ogni studente, altri faranno comunicazione sul registro elettronico e inviteranno i genitori alla raccolta tramite il download del modulo sul nostro sito www.vadoascuolasicuro.it. Il modulo potrà poi essere riconsegnato all’istituto. Se più comodo o nel caso in cui i genitori non dovessero riceverlo possono scaricarlo dal sito e spedirlo in forma autonoma alla mail info@vadoascuolasicuro.it».

Il comitato, però ribadisce che qualsiasi cittadino, gruppo o associazione può organizzarsi come per sostenere la raccolta. «Ripetiamo: serve l’aiuto di tutti. Basta scaricare i moduli dal sito, far firmare a persone maggiorenni, scansionare o fotografare il modulo (possibilmente completo con le 10 firme per cui è predisposto) e inoltrarlo al nostro indirizzo mail. Se i moduli raccolti sono tanti, è possibile inoltrarci una mail con i recapiti e passeremo di persona a ritirarli». La raccolta firme terminerà il 30 maggio.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here