Home Notizie Valgandino, ricollocata la Croce del Corno

Valgandino, ricollocata la Croce del Corno

Il basamento ammalorato e le condizioni delle armature metalliche hanno reso necessario un intervento di manutenzione della Croce del Corno, struttura metallica che per essere rimessa a nuovo è stata portata a valle con un elicottero.

Lo scorso 10 luglio la grande croce ha così raggiunto il prato sottostante il santuario di San Gottardo a Cirano di Gandino. Hanno fatto seguito i lavori e questa mattina presto con un altro trasporto eccezionale in elicottero è stata ricollocata nella sua panoramica sede.

La croce venne posata nel 1925, a sostituzione di una precedente in legno, e inaugurata il 13 settembre dello stesso anno. Nel 1975 venne effettuata un’operazione di consolidamento.

La croce raggiunge 16,29 metri di altezza e 7,50 di larghezza, superando di oltre quattro metri quella del Resegone. Con l’intervento è stato riqualificato il basamento e le parti in metallo ammalorate dal tempo. Una targa posta sulla struttura  ricorderà il volontario Lorenzo “Renzino” Rottigni scomparso nel 2018.

In questi giorni è stato lanciato un ultimo appello per raccogliere i fondi necessari ai lavori. Per sostenere il progetto è possibile effettuare un bonifico bancario (IBAN IT08S0311153060000000004755 intestato a Pro Loco Gandino presso UBI BANCA Popolare di Bergamo – Agenzia di Gandino) con causale “CROCE DI CORNO” (info al numero 338.5336162). Sabato 7 settembre la Croce verrà illuminata grazie al nuovo impianto di illuminazione a led realizzato per l’occasione. Domenica 8 settembre alle 10.30 verrà celebrata la tradizionale Messa della seconda domenica di settembre che saluterà la fine dei lavori e l’apposizione di una targa commemorativa.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here