Home Notizie Dissesto idrogeologico, a Darfo il Comune investe nella prevenzione

Dissesto idrogeologico, a Darfo il Comune investe nella prevenzione

Lavori contro il dissesto idrogeologico, a Darfo Boario Terme. L’obiettivo è soprattutto la prevenzione e, di conseguenza, una maggior sicurezza per il territorio e i cittadini. 

«Proprio in questi giorni, stiamo assistendo ad un tam tam mediatico intorno al tema della tutela del territorio e della cura indispensabile delle fragilità, al fine di prevenire disastri ambientali che possano incidere sulla vita delle persone – dichiara il sindaco di Darfo Boario Terme, Ezio Mondini -. Da sempre, la nostra amministrazione ha attivato tutte le energie a disposizione per proteggere il nostro territorio. Uno dei frutti di questo impegno è l’apertura del cantiere della “Rovinazza” per la sistemazione idraulica forestale del’omonimo torrente».

Da parecchi mesi il Comune sta sbrigando le tante incombenze burocratiche per dare il via ai lavori. Ora, finalmente, si è giunti all’apertura alle Razziche, nei pressi della vasca di decantazione, del campo base . Il cantiere vero e proprio sarà invece posto a monte della vasca e sarà raggiungibile utilizzando una pista esistente lungo la strada di Dosso Rognone.

I lavori prevedono la realizzazione di una briglia, rivestimento in pietrame locale e scogliere di protezione in massi ciclopici a secco a protezione delle sponde. Gli interventi hanno come obiettivo quello di prevenire eventuali danni che potrebbero derivare da un’intensificazione della portata del torrente Rovinazza dovuta a piogge intense, amplificata dalla franosità dei versanti e dalla elevata pendenza del corso d’acqua, capace di portare a valle anche grandi porzioni di materiali solidi.

«L’unica vera azione a nostra disposizione per evitare i danni che possono derivare dal maltempo è la prevenzione – dichiara Giacomo Franzoni, assessore ai Lavori Pubblici -. Attraverso queste azioni intendiamo perseguire nell’opera di tutela, anche provvedendo alla sistemazione di interventi realizzati negli anni che non sempre sono in stato di buona conservazione. Purtroppo, queste opere hanno costi davvero elevati: quindi, nelle ristrettezze di bilancio, ci si deve affidare alla compartecipazione economica di altri enti«.

I lavori della “Rovinazza” prevedono una spesa di 430 mila euro euro. L’investimento è coperto per  280 mila euro grazie a un bando di Regione Lombardia, il resto è a carico del Comune.

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here