Home Notizie I pensionati Cisl aiutano il carcere di Bergamo

I pensionati Cisl aiutano il carcere di Bergamo

Caterina Delasa (a sinistra) e Teresa Mazzotta

Un assegno da quattromila euro: è il “regalo” di Natale che la Fnp Cisl ha fatto al carcere di Bergamo. Segreteria e volontari del sindacato pensionati hanno infatti deciso di dedicare la raccolta fondi annuale alle attività che, tramite l’associazione “Carcere e Territorio” di don Fausto Resmini, vengono svolte all’interno (ma anche all’esterno) della struttura di via Gleno.

L’assegno è stato ufficialmente consegnato oggi a Nembro, nel corso della giornata che la Fnp dedica ogni anno al “volontariato e alla solidarietà”. «Ogni volta, con questa iniziativa, scegliamo di aiutare persone emarginate o che vivono situazioni di difficoltà – ha detto Caterina Delasa, segretaria generale dei pensionati Cisl bergamaschi -. Quest’anno abbiamo deciso di rivolgersi al carcere perché abbiamo una collaboratrice, Elina Carrara, impegnata come volontaria nella casa circondariale di Bergamo. Abbiamo poi pensato al carcere perché spesso rispetto a questa realtà si tende a voltarsi dall’altra parte, a non vedere il problema. È invece molto importante che si stabilisca una relazione anche in vista del reinserimento dei detenuti nella società».

«Il bisogno che abbiamo individuato – ha spiegato la direttrice della casa circondariale di Bergamo Teresa Mazzotta, presente all’incontro con il cappellano del carcere don Fausto Resmini – è di costruire una rete con il territorio tramite il volontariato. In questo senso è necessaria un’attività di formazione per coloro che hanno l’intenzione di operare all’interno della struttura penitenziaria. Molte volte non si riescono a costruire percorsi di volontariato perché non si hanno risorse per la formazione delle persone interessate. Anche con l’aiuto dell’Università, del Centro servizi volontariato e di don Fausto Resmini stiamo cercando di costruire una scuola di preparazione per l’ingresso dei volontari nella struttura penitenziaria».

 

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here