Home Notizie Didattica a distanza per due classi di Ponte Nossa

Didattica a distanza per due classi di Ponte Nossa

“Nelle scuole dove l’attività è sospesa si può attivare la didattica a distanza”. L’indicazione del Ministero in relazione al Coronavirus è stata presto recepita da una scuola secondaria di primo grado della Bergamasca. Presso il plesso di Ponte Nossa, a cui fanno riferimento anche i ragazzi di Premolo e Parre (tutti comuni in zona gialla), già da ieri mattina gli alunni hanno seguito una lezione direttamente dai loro device.

“Appena abbiamo saputo della sospensione temporanea delle attività – spiega la dirigente scolastica Annalisa Bonazzi – ho mandato una comunicazione al corpo docente e agli alunni sia dell’Istituto Comprensivo di Ponte Nossa, sia del Fantoni (ndr. altra importante realtà che dirige): un invito a usare gli strumenti digitali come il registro elettronico. Ogni professore si è mosso liberamente, in molti hanno caricato compiti, correzioni e lezioni sul registro. A Ponte Nossa, grazie alla diffusione di un’applicazione (Meet), che consente di creare una sorta di classe virtuale, gli studenti hanno seguito una lezione di geografia, effettuato attività di gruppo e si sono cimentati con la scrittura creativa. Sono soddisfatta di come sia stata recepita questa mia indicazione”.

Didattica a distanza come in classe, ma virtuale

Due le classi coinvolge per un totale di 39 studenti. “Ieri – spiega la professoressa Paola Pompilio – abbiamo fatto la prima lezione di prova. Abbiamo per prima cosa risolto tutte le difficoltà dovute alla connessione”. Sono stati attivati tutti account interni all’Istituto e definite le modalità di ingaggio per gli studenti. Così comodamente seduti alla scrivania di casa hanno seguito l’insegnante a distanza, di volta in volta intervenendo come in classe. “Alzano virtualmente la mano – spiega Pompilio -. Se sono dotati di webcam (cosa non necessaria) oltre alla voce tutti i partecipanti possono anche vedere il collega che pone la domanda”. In questo modo i ragazzi ieri hanno proseguito il programma di geografia. Oggi una classe si è dedicata alla letteratura analizzando l’incipit della Divina Commedia di Dante. Le prime tre righe sono state attualizzate con un esercizio di scrittura creativa.

Didattica a distanza, come gli alunni vedono l’insegnante

“Spesso purtroppo si racconta quello che non funziona o si critica in generale il mondo della scuola – afferma il primo cittadino di Ponte Nossa Stefano Mazzoleni -. Ancora una volta i fatti contraddicono questi stereotipi e dimostrano che dobbiamo continuare a investire sulla scuola. La nostra è una bella realtà, ne andiamo fieri. Voglio ringraziare la professoressa Pompilio e la dirigente scolastica Bonazzi: queste sono iniziative che ci riempiono di orgoglio. Grazie a chi ci ha creduto senza perdere tempo”.

Didattica a distanza
Didattica a distanza

2 COMMENTI

  1. Bella idea…. ma per i piccoli del elementary non si può fare una cosa per aiutarle a recuperare anche di i stranieri con l’italiano di pui loro perché non è facile

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here