Home Notizie Un nuovo mosaico nel centro storico di Clusone

Un nuovo mosaico nel centro storico di Clusone

Clusone, “città dipinta”, si arricchisce di una nuova opera d’arte. Un mosaico si aggiunge ai tanti affreschi che già ornano le facciate di abitazioni e palazzi del centro storico. Questa mattina (domenica 16 febbraio), lo scoprimento e la benedizione.

L’opera si trova in via Lodovico Franzini, un acciottolato che dalla Basilica di Santa Maria Assunta scende fino a Largo Locatelli. L’ha voluta sulla facciata della sua abitazione Pietro Benzoni, in ricordo della moglie Graziella Bertuolo, scomparsa nel 2016 all’età di 74 anni. Il mosaico rappresenta la Madonna ed è stato realizzato da Tommy Bonicelli, artista di Villa d’Ogna.

«Mia moglie era devota alla Madonna e ho voluto quest’opera per lei. Non è stato facile portare a compimento quest’idea, ma anche grazie alla costanza di Tommy Bonicelli ci siamo riusciti», ha detto Pietro Benzoni.

«La tecnica impiegata è quella del mosaico vitreo bizantino, poco diffusa sul nostro territorio – ha spiegato l’artista -. Ho utilizzato tessere vitree di Murano e pietre, alcune trovate nella nostra zona e altre donate da amici. Il mosaico rappresenta anche una serie di relazioni, con la mia storia e con quella del signor Benzoni e della moglie. Ma anche con il nostro territorio».

L’opera doveva essere completata già nei mesi scorsi, ma una serie di circostanze – tra cui anche l’acqua alta a Venezia – hanno portato l’inaugurazione fino all’anniversario della scomparsa di Graziella Bertuolo. Insieme alla famiglia di Pietro Benzoni, ad amici e conoscenti, c’era anche l’arciprete di Clusone monsignor Giuliano Borlini. 

Pietro Benzoni (terzo da sinistra) insieme alla famiglia

«Credo che questo sia un avvenimento unico – ha detto monsignor Borlini -. Nel passato si trovavano spesso opere d’arte sulle facciate delle case ad indicare una devozione. A Clusone ce ne sono ancora tantissime, ma negli ultimi decenni questi segni sono un po’ venuti meno. Speriamo che quest’immagine di Maria diventi occasione di preghiera», ha detto monsignor Borlini prima di procedere alla benedizione.

Tommy Bonicelli (primo da destra) illustra il mosaico

L’auspicio è che il mosaico diventi anche una tappa per chi visita la cittadina. Fra tante opere consegnate dal passato, anche una regalata dal presente. 

Nel video il servizio di Antenna2:

1 COMMENTO

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here