Home Notizie Spiazzi, cos’è successo al pannello con la storia dei partigiani

Spiazzi, cos’è successo al pannello con la storia dei partigiani

Un escursionista in questi giorni ha notato l’anomalo stato in cui si trovano i pannelli illustrativi posti nei pressi del crocifisso in ricordo dei partigiani della brigata „Gabriele Camozzi“.

In un primo momento (come abbiamo erroneamente riportato) si è pensato a un danneggiamento. Purtroppo sono capitati episodi simili in passato in Val Seriana. Fortunatamente il pannello era stato invece semplicemente rimosso dopo che erano state notate infiltrazioni di acqua e aghi di pino tra il plexiglass e la plastica adesiva dove erano riportate foto e testi.

”Abbiamo provveduto a farne realizzare uno nuovo – spiega Giovanni Cazzaniga dell’Anpi Valgandino – ma quando il 26 settembre 2019 siamo saliti per sostituirlo abbiamo scoperto che il supporto/leggio che avrebbe dovuto essere in acciaio inox aveva iniziato ad arrugginire”.

Il pannello non è stato così sostituito in attesa di un nuovo supporto e l’emergenza Coronavirus sicuramente non ha aiutato.

Il pannello venne inaugurato il 21 aprile 2018, un modo per ripercorrere la storia locale della Resistenza. Il Cristo venne donato dai partigiani della Camozzi e benedetto il 17 agosto 1947. Sul pannello era presente l’elenco dei caduti della brigata.

1 COMMENTO

  1. In un mondo perfetto, colui che ha rimosso il pannello per restauro/rifacimento, avrebbe dovuto apporre al posto dello stesso, un avviso in cui spiegava il perché di tale rimozione.
    “In un mondo perfetto…”🙄

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here