Home Notizie «Ci sono 100 vaccini disponibili»: anziani trovati in poche ore

«Ci sono 100 vaccini disponibili»: anziani trovati in poche ore

Somministrazioni anche nel giorno di Pasqua, al centro vaccinale di Clusone. Solo che, in mattinata, gli operatori si sono accorti che c’era il rischio di eseguire cento vaccinazioni in meno di quelle previste. È allora partito il tam tam sui social e nel pomeriggio i posti erano già tutti coperti. Cento over 80 hanno potuto così ricevere la loro dose.

Non è ancora chiaro cosa abbia generato il disguido, forse ancora un problema dovuto al precedente sistema di prenotazione. Fatto sta che Flavia Bigoni, presidente dell’Ambito territoriale dell’alta Val Seriana e Val di Scalve, ha cercato di prendere in mano subito la situazione per trovare comunque cento persone a cui somministrare i vaccini disponibili.

«Abbiamo la possibilità di vaccinare 100 over 80 a Clusone. Gli interessati mi contattino», ha scritto sui social. Il messaggio è circolato e ha dato il suo effetto. Dalle 16 alle 20 cento anziani, prevalentemente dell’Alta Val Seriana, sono stati vaccinati.

«I nostri cittadini si sono mostrati, ancora una volta, molto sensibili, ed hanno risposto in massa all’appello che ci ha visto parte attiva nel reperire 100 persone ultraottantenni per lo slot di Clusone. Grazie a tutti – ha scritto nel pomeriggio di Pasqua su Facebook Flavia Bigoni -. E tuttavia, questa adesione massiva evidenzia che ancora troppi nostri anziani stanno attendendo, da troppo tempo, una convocazione al vaccino. Ho già fatto proposte alternative ad Asst per ovviare alla pianificazione incoerente di Aria. Continueremo nei prossimi giorno a dare risposte a tutti i cittadini dell’Ambito».

Lo stesso Ambito, sabato, aveva lanciato un appello chiedendo ai Comuni del territorio di attivarsi per contattare gli over 80 che non hanno ancora ricevuto la convocazione per il vaccino (qui l’articolo di MyValley).