Home Notizie Donazione di midollo osseo, l’associazione “Federica Albergoni” è ripartita

Donazione di midollo osseo, l’associazione “Federica Albergoni” è ripartita

L'unità mobile dell'associazione "Federica Albergoni"

Oltre un anno e mezzo di stop. La pandemia ha fermato anche il camper dell’associazione “Federica Albergoni” di Albino. L’unità mobile non ha potuto continuare il proprio viaggio per reclutare potenziali donatori di midollo osseo. Ma ora l’attività è ripresa.

«Grazie al centro donatori dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo e al San Raffaele di Milano abbiamo avuto il via libera per ripartire con i prelievi salivari», spiega Maurizio Albergoni, presidente dell’associazione. Il test permette la cosiddetta “tipizzazione” e l’iscrizione al Registro dei donatori. Nel caso ci sia compatibilità con un paziente che ha bisogno di trapianto si viene poi chiamati per donare. Per la tipizzazione bisogna avere tra i 18 e i 35 anni, nell’albo dei potenziali donatori si rimane fino ai 55 anni.

«Siamo ripartiti a luglio partecipando alla Sagra degli gnocchi ripieni ad Albino – prosegue Maurizio Albergoni -. In quattro giorni abbiamo raccolto 22 potenziali donatori. Non ci fermiamo però qui. Riprenderemo infatti la nostra campagna in Val Cavallina che si era fermata per il Covid. Organizzeremo assemblee pubbliche per spiegare cos’è la donazione di midollo osseo e procederemo successivamente con i prelievi salivari. Il 9 e 10 ottobre, inoltre, saremo presenti con la nostra unità mobile alla festa della Madonna della Gamba a Desenzano di Albino, sempre per i prelievi salivari».

L’associazione si muove però su un fronte ampio, che prevede anche l’attività di sensibilizzazione. In questo senso, un evento è in programma in occasione della Settimana nazionale per la donazione del midollo osseo, dal 18 al 25 settembre. «Abbiamo voluto organizzare un concerto di Juri Camisasca, amico del compianto Franco Battiato», spiega ancora Albergoni.

Il concerto, dal titolo “Laudes”, è in programma sabato 24 settembre alle 21 nella chiesa di Abbazia (frazione di Albino). L’ingresso è libero, ma i posti sono limitati. Bisogna quindi prenotare scrivendo all’indirizzo mail juri.abbazia@gmail.com oppure lasciando un messaggio Whatsapp al numero 3387576180. Per partecipare è inoltre necessario il Green pass.