Home Notizie Nuoto, un’altra gara da ricordare per i fratelli Titta di Premolo

Nuoto, un’altra gara da ricordare per i fratelli Titta di Premolo

I fratelli Titta di Premolo al podio hanno fatto l’abitudine. Ormai le gare di nuoto in acque libere li vedono sempre tra i protagonisti. Anche dalla Sardegna sono tornati con tre medaglie: due d’oro e una di bronzo.

Ieri (sabato 18 settembre), nella splendida Baia delle Ninfe di Alghero, Pierandrea (classe 1998), Stefano (classe 2001) e Daniele (classe 2004) hanno partecipato a una gara da 3000 metri del circuito Fin (Federazione italiana nuoto). Nell’ambito della stessa manifestazione si è disputato anche il Campionato italiano paralimpico di nuoto in acque libere.

Pierandrea (al centro) e Daniele (a destra)

Alla partenza erano presenti alcuni tra i più forti nuotatori in acque libere. Un nome su tutti: Gregorio Paltrinieri, campione d’Europa, del mondo e medaglia d’argento nella 10 km in acque libere alle recenti Olimpiadi di Tokyo.

Il campo gara

La gara è partita a ritmo sostenuto guidata da Paltrinieri insieme a Pierandrea Titta e Dario Verani (atleta della Nazionale con ottimi risultati internazionali). I tre hanno staccato il gruppo degli altri nuotatori e sono arrivati al traguardo con un ampio vantaggio. Ha vinto Paltrinieri seguito da Verani, al terzo posto Pierandrea Titta. Un podio prestigioso per il nuotatore di Premolo che gareggia per i colori della Nuotatori Milanesi, ma che è cresciuto nella Radici Nuoto di Parre.

Il podio Cadetti (Stefano Titta è al centro)

Ottimi i risultati anche per gli altri due fratelli Titta che hanno conquistando entrambi il primo posto delle loro categorie: Stefano Titta (anche lui della Nuotatori Milanesi e cresciuto nella Radici Nuoto) tra i Cadetti, Daniele Titta (Radici Nuoto) tra gli Juniores.

Il podio Juniores (Daniele Titta al centro)

La gara in Sardegna rappresentava l’appuntamento di chiusura della stagione.