Lovere celebra il più grande pilota di tutti i tempi Giacomo Agostini

    Il numero uno sulla moto, il numero uno ancora nel cuore di molti, Giacomo Agostini lo resterà sempre e mentre si pensa a creare un museo che possa raccogliere tutti i suoi cimeli questa mattina in piazza Tredici Martiri a Lovere è stata svelata l’installazione a lui dedicata «Del valoroso e del suo destriero», realizzata dall’architetto Mauro Piantelli e inaugurata la mostra con la quale celebrare il cinquantesimo anniversario del primo alloro mondiale del pilota.

    Giacomo Agostini a Lovere con il sindaco Giovanni Guizzetti

    «In questa piazza – ha detto pubblicamente Agostini dopo essersi infilato in una corona d’alloro a memoria del primo titolo mondiale conquistato cinquant’anni or sono – mi ricordo quando tornavamo dalle gare e andavamo all’albergo Moderno e lì c’era la conferenza stampa con gli amici che mi chiedevano come era andata la gara. È un grande piacere tornare qui, anche se non sono nato qui, Lovere l’ho sempre avuta nel cuore: la mia pista di allenamento era quella del lago di Iseo, da Lovere andavo a Castro e da Castro a Sarnico. Quella era la mia pista di allenamento».

    Dopo la cerimonia all’aperto il pilota, scortato in trionfo dalla banda e da numerosi presenti ha raggiunto l’Accademia Tadini per il taglio del nastro della prima mostra a lui dedicata. Un’intera stanza è stata adibita ad accogliere le coppe conquistate.

    Lovere celebra Giacomo Agostini

    «Effettivamente – ha detto – ci sarebbe altro da esporre, ma ci vorrebbe ancora più spazio. È stata fatta una cosa bellissima e mi emoziona molto vedere tutto questo. Non me lo aspettavo e devo dire bravi, agli amici di Lovere e alla famiglia Bendotti che ha fatto tanto, al Comune, al sindaco Guizzetti e a Gigi Barcella che ha lavorato tanto e ha spinto molto per avere tutto questo».

    Giacomo Agostini e l'installazione in piazza Tredici Martiri a Lovere

    Giacomo Agostini a Lovere

    Giacomo Agostini e le interviste a Lovere

    LASCIA LA TUA OPINIONE

    Please enter your comment!
    Please enter your name here