Home Album of the week VICE – Veni Vidi Vice

VICE – Veni Vidi Vice

Non so quanti si ricorderanno dei Vice, band tedesca attiva sulla fine degli anni ’80 e autrice di due dischi tra il 1988 e il 1990. Ora a distanza di quasi 30 anni tornano con un nuovo album e una line-up rinnovata per 3/4.

Infatti l’unico componente originale è rimasto il chitarrista Chris Limburg, visto per un certo periodo con i Bonfire, a cui si aggiungono il cantante Mario Michel, il bassista Martin Dreher e il batterista Pete Lautenschlager. La produzione e il missaggio sono a cura dello stesso Limburg, autore anche praticamente di tutti i pezzi del disco. Quello che non è cambiato rispetto al passato è il genere proposto, un hard rock frizzante e spensierato, che rimanda decisamente a quanto fatto in passato dal combo tedesco. Infatti il pezzo d’apertura del disco “Hot Summer Night Party” faceva già parte di “Mad For Pleasure” del 1988, e la versione targata 2017 è decisamente molto simile all’originale. “Dirty Mind” ha un riff roccioso e un andamento decisamente alla Bonfire vecchia maniera, mentre “Where Do I Belong” è molto melodica e vede un ampio uso di chitarre acustiche per un risultato finale tra i migliori del disco e che potrebbe ricordare i Fair Warning. “Open Eyes” e “My Way” percorrono sicuri i sentieri dell’hard rock di matrice teutonica, mentre la cover di “The Joker” della Steve Miller Band è adattata allo stile della band con buoni risultati. Non può ovviamente mancare il momento dedicato alla ballata, “Only Love Can Heal The World” è un brano abbastanza canonico, senza particolari spunti, si fa preferire da questo punto di vista “Not What It Seems”, non una ballata in senso stretto ma godibile. A conti fatti un buon ritorno quello dei Vice, per tutti gli amanti delle classiche sonorità hard rock teutoniche un disco da tenere in considerazione.

 

 

 

LASCIA LA TUA OPINIONE

Please enter your comment!
Please enter your name here